La mappa del mondo in cui le città hanno i titoli delle canzoni

La mappa del mondo in cui le città hanno i titoli delle canzoni

Ci sono mappe scientifiche che ci aiutano a comprendere il mondo oltre la nostra immaginazione, come quella sull’universo, la più completa mai realizzata; altre che ci fanno prendere coscienza di problemi ambientali di proporzioni gigantesche, come quella dell’inquinamento mondiale in tempo reale. Altre mappe invece rivoluzionano il nostro modo di pensare, come quella definita più “accurata di sempre”oppure questa che mostra in che modo il nostro cervello apprende.

Una mappa, semplice da leggere e colorata, può anche essere un lungo e divertente passatempo però, come quello che ha impegnato alcuni designer nella realizzazione di tutte le strade che portano a Roma, oppure quella che indica (secondo un parere personale del fotografo che l’ha realizzata) i luoghi migliori dove scattare le foto.

[advertise id=”hello-amazon”]

Per ultima, ma soltanto in ordine di apparizione, c’è questa mappa creata dal collettivo artistico Dorothy, a tema musicale, un vero capolavoro di ricerca filologica.

Su una mappa del mondo, le città, i fiumi, gli oceani, le montagne, le nazioni e i monumenti principali vengono sostituiti con il loro corrispettivo musicale: titoli di canzoni rock, pop e punk. Un giro del mondo alternativo lungo centinaia di ore.

mappa_canzoni

A vederla nel dettaglio questa mappa è incredibile. In un formato elegantissimo, ci sono album e brani che mettono in mostra una conoscenza musicale straordinaria. Accanto ad artisti più noti come Sex Pistols e R.E.M. ci sono gruppi di nicchia come The Fall e Leftfield. E poi band di oggi, come gli Arctic Monkeys e i grandi del passato, per esempio i Kraftwerk.

mappa_canzoni_3

Le prime a balzare all’occhio sono le superhit delle superpotenze: come “Born in the U.S.A.” da una parte e “Back in the U.S.S.R.” dall’altra, e poi “China Girl“, il capolavoro di David Bowie. Ma ci sono anche “Georgia on My Mind”, “Holiday in Cambodia”, “London Calling” e “April in Paris”; oltre a località immaginarie geniali, come “Moon River“, “American Pie“, “Mad World” e “Bohemian Rhapsody“.

mappa_canzoni_2

E In Italia? Roma può vantare due titoli, il primo è “When in Rome, Kill Me”, l’album del 1989 dei Cud, e la traccia “Heart of Rome”, una delle più belle di Elvis Presley.

mappa_canzoni_1

Spostandoci a sud troviamo “Spanish Eyes (moon over Naples)” dedicata alla città partenopea e, la più recente, “Vesuvius” di Sufjan Stevens. Oltre alla storica canzone tradizionale del 1907 “Marie from Sunny Italy”, troviamo infine Mark Knopfler e il suo tributo alla Sicilia, con Lights of Taormina“.

mappa_canzoni_4

La mappa delle canzoni è disponibile sul sito Dorothy, in due versioni: in edizione “classica” e “speciale”. Entrambe acquistabili online.

Immagini via Instagram e Facebook