Max Richter ha composto un album di otto ore da ascoltare per addormentarsi

Max Richter ha composto un album di otto ore da ascoltare per addormentarsi

Quante volte mentre hai ascoltato un pezzo di musica estremamente rilassante, a teatro o a casa, ti è capitato di addormentarti? Con questo album di Max Richter non dovrai più risvegliarti di soprassalto in preda ai sensi di colpa: dormire è proprio quello che devi fare.

Max Richter è un compositore e musicista nato in Germania ma naturalizzato inglese. Dopo aver studiato pianoforte a Edimburgo, Londra, Firenze, ha iniziato a collaborare con i più importanti musicisti del mondo, tra cui Brian Eno e Steve Reich.

Negli anni 2000 ha iniziato la sua carriera da solista e il suo ultimo lavoro farà parlare molto di sé. Si chiama, giustamente, Sleep, ed è, secondo la definizione dello stesso Richter: “una ninnananna per adulti”. Lunga 8 ore, l’incisione di Max dovrebbe prima di tutto aiutare le persone ad addormentarsi.

Violini, pianoforte, parti di elettronica e parti vocali (niente parole, potrebbero distrarre) sono tutte state scritte per questo scopo. Richter è stato aiutato nel lavoro anche dal neurologo David Eagleman.

“È la mia ninnananna per il mondo frenetico in cui viviamo”, si legge sul suo sito personale. “Sono sempre stato interessato a come musica e sonno siano collegate“, ha continuato Richter ai microfoni della CNN. “La ninnananna poi è qualcosa che accomuna tutti i popoli del mondo“.

Per questo, il giorno del lancio dell’album è stato possibile ascoltarlo interamente in streaming e condividere le proprie esperienze sui social network.

I concerti in programma ancora non sono stati confermati, ma per la prima volta nella storia della musica il pubblico gradirà un artista soltanto se si addormenterà.