"Like a rolling stone": la mostra di Jim Marshall e i suoi scatti rock '60-'70

Sarà inaugurata il prossimo 2 marzo la mostra “Like a rolling stone – L’epoca d’oro del Rock”. Presso la Leica Galerie di Milano sarà possibile ammirare gli scatti del fotografo americano Jim Marshall che ha immortalato con la sua Leica i migliori musicisti degli anni sessanta e settanta.
Tra i suoi soggetti prediletti compaiono i Rolling Stones, gli Who, i Beatles, Jimi Hendrix e molti altri artisti della scena blues, rock, jazz e non solo di quei tempi.

La particolarità degli scatti di Marshall sta nell’attimo: è riuscito a cogliere momenti storici e molto naturali di questi artisti senza pose plastiche, come il momento in cui Jimi Hendrix ha bruciato la sua chitarra sul palco, o ancora quando è riuscito ad essere l’unico fotografo a fermare il tempo con una Leica sul palco dell’ultimo concerto dei Beatles; o ancora, quando ha presenziato con il suo occhio fotografico al concerto di Johnny Cash nelle prigioni di Folsom e San Quentin. E’ stato per anni, poi, anche il fotografo dei tour dei Rolling Stones.
Le foto di Jim Marshall sono comparse su oltre 500 album musicali di artisti, ha fotografato la personalità del musicista bloccando la sua anima, la sua essenza in uno scatto.

Guardare le foto di Marshall è come fare un viaggio nel tempo e saltare direttamente nel rock, blues e jazz degli anni sessanta, settanta e percepire che i geni musicali non sono mai morti
Il fotografo americano si avvicinò al mondo della fotografia già nella tenera età quando immortalava gli artisti di San Francisco. Con il passare del tempo la sua passione crebbe e fu assunto dall’Atlantic Records e dalla Columbia Records per fotografare i suoi artisti.

Nel raggio del suo occhio sono passati anche i  Jefferson AirplaneGuns N’ Roses, Santana, Jim Morrison e moltissimi altri.