Perché si sono sciolte le band rock? Dai Beatles ai Guns N' Roses, tra litigi e delusioni

Perché si sono sciolte le band rock? Dai Beatles ai Guns N' Roses, tra litigi e delusioni

In questi giorni si è fatto un gran parlare dell’uscita dal gruppo degli One Direction di Zayn Malik, uno dei componenti. L’episodio è risultato interessante, non tanto per l’evento di per sé quanto per la reazione che ha scatenato l’addio del cantante.
I fan hanno cominciato a postare su Twitter con l’hashtag #cutzayn le foto dei loro tagli sulle braccia speranzosi di far tornare l’artista all’interno della band.
Quante sono allora le band, come questa, che si sono sciolte dalla formazione originaria ed hanno creato scalpore tra i fan sconvolgendo un’epoca della musica?
Tante, ma riportiamo gli esempi più eclatanti.

Guns N’ Roses

Tra gli scioglimenti storici e sconvolgenti delle band rock, illo tempore creò scalpore quello dei Gun n’ Roses. Formatisi nel 1985 a Los Angeles, la storia di questa band è travagliata ma non quanto la rottura finale. La formazione originaria era composta da Axl Rose, Tracii Guns, Izzy Stradlin, Ole Beich e Rob Gardner. A qualche mese dalla fondazione, al posto di Tracii Guns, subentrò Slash molto acclamato dai fan. Nel 1996 lasciò il gruppo per tensioni, si racconta, con Axl Rose.
Dopo molti anni, viene a galla una verità: la causa di tutto fu Michael Jackson, anche se indirettamente.
Pare, infatti, come emerge da un’intervista all’ex manager Doug Goldstein su Rolling Stone Brasile che Slash avesse partecipato a un concerto con il re del pop e che Rose fosse rimasto offeso da questa decisione. Il manager racconta che Rose fu violentato da bambino e che il gesto del suo amico Slash, di condividere il palco con Jackson da sempre accusato di pedofilia, lo vide come un voltargli le spalle dinanzi al supporto contro queste forme di abuso.

Beatles

Altra separazione clamorosa fu quella del quartetto di Liverpool, i Beatles, scioltosi nel 1970 a grande sorpresa. Per anni si è creduto che la causa scatenante della divisione dei 4 fosse stata Yoko Ono. La donna di John Lennon negli ultimi anni entrò come parte attiva negli incontri professionali del gruppo e pare che Lennon stesso prendesse delle decisioni contando sempre sulla sua donna.
A distanza di 40 anni, però, ufficialmente Paul McCarney tolse di dosso a Yoko Ono il suggello di pomo della discordia affermando che la causa della rottura non fu lei.
Negli ultimi anni i 4 cominciarono a prendere vie differenti come George Harrison che intraprese, come si racconta su la Repubblica, altri percorsi musicali seguendo Ravi Shankar il maestro di sitar, nonché padre naturale di Norah Jones. Dopo 10 anni di successi, c’è chi dice che questa rottura sarebbe prima o poi avvenuta, personalità troppo forti sia musicalmente che personalmente.

Red Hot Chili Peppers

Nati nel 1983 come una band in sordina composta da Michael “Flea” Balzary, Anthony Kiedis e il Hillel Slovak a cui si unì il batterista Jack Irons, i RHCP conquistarono in pochi anni, tra la fine degli ’80 e gli inizi dei ’90, le vette delle classifiche. John Frusciante, chitarrista che seppe dare un tocco riconoscibile alla musica del band, ne entrò a far parte nel 1988, ma nel 1992 – al culmine della popolarità – lascio il gruppo e l’evento creò grande scalpore. Fu una rottura sconvolgente che ispirò il libro di Enrico Brizzi dal titolo “Jack Frusciante è uscito dal gruppo”, da cui è stato tratto anche un film.
Le motivazioni di questo allontanamento strano furono quelli legati alla droga e ai continui diverbi con Anthony Kiedis. Nel 1999 il chitarrista rientrò per Californication e per By the Way del 2002 rimanendo fino al 2009 per poi affrontare l’abbandono definitivo.
Come si racconta qui,  pare che Frusciante avesse lasciato il gruppo su stimolo di Flea, il bassista dei RHCP che dichiarò di volersi prendere una pausa di 2 anni. Frusciante cominciò a fantasticare l’idea di lasciare il gruppo perché eccitato al pensiero di poter creare qualcosa da solo. Ci è riuscito, ma se il ritorno ai Red Hot Chili Peppers si è consumato per varie volte, vuol dire che quello è stato il suo vero amore musicale.