I pezzi più belli e meno noti di Rino Gaetano

I pezzi più belli e meno noti di Rino Gaetano

Orecchiabili e cantabili da chiunque, le canzoni di Rino Gaetano hanno sempre nascosto nel testo una ricerca formale e una profondità che l’hanno contraddistinto e hanno fatto scuola.

Emblematica è stata la sua esperienza al Festival di Sanremo nel 1978, cantando Gianna.

Fu talmente un successo che il pubblico italiano per anni, alcuni ancora oggi, lo ricordano soltanto per questo singolo, dimenticando i suoi lavori precedenti, che comprendono più della metà della sua carriera.

Rino Gaetano ha raccontato un decennio di storia d’Italia, con ironia e sprezzatura. Un talento che a soli trent’anni, prima di morire per un incidente con la sua auto a Roma, si era già ritagliato uno spazio ben definito nella musica del nostro Paese.

Accanto alle sue canzoni più famose, come Ma il cielo è sempre più blu, Gianna, Sfiorivano le viole e Aida, ce ne sono altre bellissime che per essere apprezzate devono essere ascoltate più di una volta, cercando di non farsi confondere dall’apparente aspetto di canzonetta.

In questa playlist troverai ballate struggenti, un inedito e una cover di Imagine di John Lennon registrata durante un suo live.

http://open.spotify.com/user/murotorto/playlist/6MyL2EUYWPmzJE7UrTIjeR

Immagine via YouTube