Il video che ti porta nella fabbrica delle chitarre più famose del rock

Il video che ti porta nella fabbrica delle chitarre più famose del rock

Qual è il lavoro dei tuoi sogni? Se potessi scegliere di abbandonare la monotonia della vita quotidiana e lanciarti in una nuova sfida, di quelle che realmente ti cambiano la vita, quale attività sceglieresti?

[advertise id=”hello-amazon”]

Noi un paio di consigli te li abbiamo già dati: ti piacerebbe essere pagato per soggiornare in hotel di lusso? O andare a lavorare in Nuova Zelanda? Chi legge quotidianamente queste pagine è al corrente di tutte le offerte di lavoro più straordinarie, e oggi, proprio su questo filone, vogliamo parlarti del lavoro ideale per tutti gli amanti della musica.

Anche se purtroppo non ci sono offerte che provengono da questa azienda, fare “un giro” anche solamente virtuale per i suoi corridoi è una di quelle cose che ti riempie il cuore di gioia. Stiamo parlando della fabbrica della Fender, la marca di chitarre più famosa del rock. Per la precisione, non si tratta di un’azienda qualunque, ma di un “Custom Shop”, un luogo dove degli autentici artigiani della chitarra costruiscono strumenti su misura per i grandi musicisti.

Quando parliamo di grandi musicisti parliamo di Jimmy Page, Bob DylanEric Clapton, Johnny Cash, i Rolling Stones e molti altri.

La fabbrica si trova ad Alpine, in Texas, ed è stata fondata 30 anni fa, dalle menti (e dalle mani) di Page e Stevens. È la quintessenza della Fender.

In questo video, intitolato non a caso “The Dream Factory”, puoi ammirare da vicino come lavorano questi maestri e attraverso filmati d’epoca capire qual era l’atmosfera che si respirava. “All’inizio era un po’ come Animal House”, racconta uno dei fondatori del “Custom Shop”.

Oltre alla storia, nel video si passano in rassegna anche le tantissime chitarre realizzate, inclusa la prima in assoluto, con un doppio manico. Con il tempo gli ordini delle chitarre su misura sono diventati centinaia e il gruppo ha dovuto per forza allargarsi. 

Oggi, a 30 anni di distanza dall’inizio di quell’avventura, alcuni dei primi fondatori del “Custom Shop” hanno intrapreso strade diverse, ma per l’anniversario hanno deciso di ritrovarsi e riprendere in mano le prime chitarre alle quali hanno lavorato. Un momento emozionante di un piccolo gruppo di appassionati che da anni rende un favore a tutti noi amanti della musica.

Immagine via Vimeo