La

La "Casa Vicens" di Gaudí aprirà alla fine dell'anno finalmente restaurata

Casa Vicens, a Barcellona, è il primo capolavoro di Gaudí. Su questo palazzo si può ammirare già tutto l’inimitabile stile modernista dell’architetto spagnolo. Elementi gotici misti a uno stile mediterraneo, d’ispirazione mediorientale. Lo stesso Gaudí l’aveva pensata così: “Un gotico pieno di luce, che facesse uso del colore; un gotico per metà marittimo e metà continentale”.

[advertise id=”hello-amazon”]

Questa casa-gioiello venne commissionata nel 1883 da Manuel Vicens i Montaner, come casa per le vacanze. Si trova nel quartiere Gràcia di Barcellona a quel tempo non ritenuto appartenente alla città.

Dopo la morte del proprietario, la casa è passata ad altri possessori e addirittura allargata negli anni ’20, sotto la supervisione dell’architetto spagnolo. Nel 2005 è entrato nella lista dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Al suo interno si possono ammirare decorazioni che rimandano chiaramente a una tradizione arabo-spagnola, che attraverso giochi di luce meravigliosi mostrano tutta la bellezza e la complessità del genio di Gaudí. Una gioia per gli occhi che soltanto pochi finora hanno potuto ammirare.

Fino al 2014 infatti è stata chiusa al pubblico, fino a quando non è stata acquistata da un ente privato per trasformarla in una casa museo. I lavori di restauro però, in questi anni, hanno subito continue battute d’arresto. Ed è stato possibile visitarla soltanto parzialmente.

I lavori necessitano di molto tempo perché al suo interno bisogna ricreare lo spirito di Gaudí. Questo è quanto ha dichiarato il direttore del museo. “Non ci sono arrivate foto di come la casa era arredata in origine, nel 1885.”

Stando sempre a quanto dichiarato dal direttore, l’apertura ufficiale al pubblico dovrebbe avvenire entro la fine di quest’anno, molto probabilmente in autunno. Ovviamente, visti i numerosi ritardi di questi anni è bene essere cauti e continuare a incrociare le dita. A vedere però le foto dei lavori di restauro dal profilo Instagram del museo si può ben sperare.

Ancora non c’è una data precisa, né si hanno indiscrezioni su prezzi dei biglietti e modalità di visite. Per tutte le informazioni ti consigliamo di tenere d’occhio il sito ufficiale di Casa Vicens, in continuo aggiornamento.

Immagine via Flickr