Sette programmi di fotografia che puoi scaricare gratis, ancora per poco

Sette programmi di fotografia che puoi scaricare gratis, ancora per poco

Con lo sviluppo della fotografia digitale, oggi è possibile scattare una bella foto anche con un cellulare. Certo, essere un professionista del settore è un’altra cosa. Probabilmente, non tutti sarebbero in grado di scattare queste bellissime foto di Tokyo o questi ritratti in bianco e nero. Se, però, la fotografia ti appassiona e vuoi iniziare dalle basi, questa novità fa al caso tuo.

Per chi  vuole provare o perfezionare le tecniche di post-produzione, Google, nel 2016, aveva reso gratuito il download di ben sette programmi di photoediting del pacchetto Nik Collection, compatibili sia per Windows che per Mac e da usare come estensioni dei più comuni Photoshop e Lightroom. Il risparmio era notevole: il pacchetto costava 150 dollari.

Qualche mese fa Google ha annunciato però di voler sospendere lo sviluppo, mettendo in allarme la comunità di fotografi.

Nik è una società tedesca che apparteneva all’azienda di Mountain View dal 2012, dopo il successo di Snapseed, un’applicazione molto scaricata in America che permetteva di modificare le proprie fotografie.

Il futuro della Nik Collection era diventato incerto: il fatto che fosse gratuita, per qualcuno, metteva in mostra una perdita di interesse da parte di Google. E così in fondo è stato.

Ma la società di sviluppo software DxO ha deciso di acquistare la Nik Collection, scorgendone ancora un potenziale. Il suo CEO e fondatore, Jérôme Ménière, ha parlato di “nuove opportunità”.

Cosa si trova nel pacchetto Nik

Nel pacchetto troverai: Analog Efex Proche ti permette di scegliere la macchina fotografica analogica che preferisci. Color Efex Pro, per la modifica dei colori e l’applicazione di oltre 50 filtri. Silver Efex Pro, per il passaggio dal colore al bianco e nero. Viveza, che regola il colore e la tonalità delle tue immagini. HDR Efex Pro, che esplora il potenziale della fotografia HDR. Sharpener Pro, che mette in evidenza i dettagli nascosti, e, per ultimo, Dfine che ti aiuta a ridurre il contrasto e il rumore cromatico.

Il pacchetto si può scaricare gratuitamente registrando il proprio indirizzo e-mail e aprendo il link che si riceve alla casella di posta. Entro la metà del 2018, però, la DxO ha annunciato di voler rilasciare una nuova versione dei plug in: è ancora da vedere se questa resterà gratuita o a pagamento. Per questo affrettati.

Immagine via Flickr