La bella iniziativa della biblioteca di New York che ti permette di leggere i libri su Instagram

La bella iniziativa della biblioteca di New York che ti permette di leggere i libri su Instagram

Quante volte hai sentito un amico o un familiare dire: “No, non ho tempo per leggere, purtroppo”. E magari vederlo poco dopo incantarsi al cellulare, compulsando febbrilmente gli account social che possiede. La prossima volta potresti fargli conoscere le “Insta Novels”, la nuova iniziativa della New York Public Library per invogliare i ragazzi a leggere di più, ma che anche certi adulti farebbero bene a usare.

Carrie Welch, dell’ufficio stampa della biblioteca newyorchese, ha risposto idealmente a tutti quelli che inizialmente hanno storto il naso a vedere Instagram e la letteratura in uno stesso progetto: “È in linea con la missione della biblioteca: che è quella di rendere la conoscenza mondiale accessibile a tutti”.

Come funzionano le “Insta Novels” della New York Public Library

La biblioteca statunitense ha deciso semplicemente di sfruttare la funzione delle “stories” del proprio account Instagram. Così tra un selfie e una “storia” al ristorante stellato del nostro amico, ci capiterà anche di incontrare la letteratura.

Per ora tra le “Insta Novels” disponibili sull’account Instagram della New York Public Library si trova Alice nel paese delle meraviglie. Ovviamente, nella sua versione inglese. Tra i testi di prossima pubblicazione, promessi dalla biblioteca, ci sono “La carta da parati gialla”, un racconto breve di Charlotte Perkins Gilman (noto per essere stato scritto dall’autrice in appena due giorni) e “La metamorfosi” di Franz Kafka.

Vediamo come si legge “Alice” di Carroll nel dettaglio, per capire come funzioneranno le altre. Il testo in questo caso è diviso in due parti. Appena avviata la “story” si sfoglieranno, di schermata in schermata, le pagine del libro. A un ritmo molto lento. Con la possibilità di fermare lo scorrere delle pagine mantenendo premuto con un dito lo schermo. Così ci si può attardare sulla pagina fino a quando si vuole.

I testi sono stati digitalizzati in un formato adatto alla lettura su schermo di smartphone. Per rendere più accattivante la lettura non c’è un “blocco di testo”, ma la possibilità di essere accompagnati nella lettura da frammenti musicali e illustrazioni originali. Per “Alice” è stato chiamato a collaborare con le proprie animazioni l’artista concettuale catalano Magoz che ha pubblicato i suoi lavori sul New York Times, il Wall Street Journal, e lo Scientific American.

Una nuova conquista per la cyberletteratura

La cyber-letteratura compie un passo in avanti molto importante. Spostando l’asticella più su rispetto ai precedenti kindle, e-reader e account twitter. Anche Instagram, la piattaforma social più in ascesa degli ultimi anni, gioca la sua “carta digitale”.

Instagram ha inconsapevolmente creato la libreria perfetta per questo nuovo tipo di romanzo online—ha detto Corinna Falusi, la responsabile del reparto creativo dell’agenzia di comunicazione che ha realizzato il progetto ai microfoni di artribune—Nel modo in cui giri le pagine o poggi il pollice mentre leggi, è proprio come leggere un romanzo tascabile. Dobbiamo promuovere il valore della lettura, specialmente con le minacce odierne al sistema di istruzione americano.

Come ricorda The post internazionale, fino a oggi esisteva principalmente il Progetto Gutenberg, una piattaforma che riunisce online più di 50mila libri di pubblico dominio, non più (o mai) coperti da diritto d’autore o che hanno ottenuto dagli autori il permesso alla nuova forma di pubblicazione. Se il progetto Gutenberg, che include anche e soprattutto libri antichi, è più rivolto a un pubblico di bibliofili, le “Insta Novels” sono fatte apposta per catturare l’attenzione dei giovani e dei lettori deboli in generale.

Si tratta di un modo originale e creativo di diffondere cultura leggendo bei libri. Per ora si potrà fare soltanto in inglese (non male per rinfrescare la seconda o terza lingua). Chissà quando potremo leggere “Insta Novels” in italiano. Intanto però, seguendo l’account della biblioteca ci capiterà ogni tanto di prestare attenzione alla lettura: ricordandoci l’importanza e quanto tempo prezioso non le stiamo dedicando.

Non ti resta che andare sul profilo Instagram della New York Public Library, cerca e segui @nypl e troverai tutti i contenuti letterari in evidenza.

Immagine di copertina di Konstantin Dyadyun