L'iniziativa contro lo spopolamento di un piccolo paese ligure che ha fatto il giro del mondo

L'iniziativa contro lo spopolamento di un piccolo paese ligure che ha fatto il giro del mondo

“È giunto il momento di fare quelle valigie che avevi sempre sognato di fare e scappare via”. Da qualche giorno alcuni giornali e riviste online in giro per il mondo hanno riportato l’iniziativa per fermare l’inarrestabile spopolamento di un paese in Liguria.

[advertise id=”hello-amazon”]

No, non stiamo parlando di Balestrino, il paese fantasma disabitato a causa di frane e frequenti problemi di stabilità. Stiamo parlando di quel triste fenomeno sociale, cominciato anni fa, di cui oggi vediamo i risultati. Lo spopolamento di molti comuni italiani da parte soprattutto delle nuove generazioni che sono state “costrette” a spostarsi in città più grandi e con maggiori servizi.

Secondo una recente ricerca infatti i comuni sotto i 5mila abitanti sarebbero il 70% del totale: 5579. “Luoghi tagliati fuori dalle grandi infrastrutture e dagli investimenti pubblici“. Sono zone emarginate e letteralmente abbandonate, dove chi può scappa.

Proprio da questo triste riscontro è nata l’iniziativa del comune di Bormida, un paese di soli 387 abitanti, nella provincia di Savona. Bormida si trova nell’alta valle omonima, tra le vette del Monte Settepani, del Ronco di Maglio e della Rocca Roluta.

Dai 1029 abitanti censiti a metà dell’ottocento, oggi Bormida è scesa sotto il livello di guardia, per questo motivo il sindaco ha proposto la sua idea.

bormida liguria iniziativa

L’iniziativa ha fatto, letteralmente, il giro del mondo, comparendo sul Guardian e altri giornali stranieri, ma come spesso succede in queste situazioni la realtà si è gonfiata durante il passaparola.

Il sindaco, Daniele Galliano, ha deciso di offrire tre alloggi comunali ad affitto calmierato, il cui bando (aperto soltanto ai cittadini italiani) arriverà a luglio. E poi, ma questa per ora è soltanto un’idea, un bonus di 2000 euro a chi deciderà di affittare o comprare un appartamento in paese e trasferire la sua residenza. Questo bonus per il momento è un progetto che si spera di poter realizzare nel 2018 non soltanto a Bormida ma con l’aiuto della Regione Liguria in altri paesi che stanno subendo la stessa triste fine.

“Per gli alloggi uscirà un bando a luglio”, ha specificato Daniele Galliano: “Mentre quella del contributo a chi acquista casa nei piccoli comuni è per ora solo un’idea, se dovesse concretizzarsi sarà soltanto nel 2018, e in ogni caso si tratterebbe solo di un incentivo per far fronte alle difficoltà del trasferimento“.

Dopo questa notizia il comune si è ritrovato oltre 17mila mail di richieste di trasferimento. Oltre al bonus credevano fosse inclusa nel pacchetto anche una proposta di lavoro.

Bormida liguria iniziativa

“Qui non possiamo garantirlo in alcun modo, ci tengo a chiarire perché mi è dispiaciuto vedere illuse migliaia di persone che magari vivono situazioni difficili”. Questa iniziativa ha posto infatti attenzione anche su un altro problema: oltre al tragico spopolamento dei paesi e dei centri abitativi più piccoli del nostro paese, dobbiamo fare i conti anche con tantissime persone che vivono situazioni economiche di difficoltà e che sono alla ricerca di un lavoro anche a costo di un trasferimento immediato.

bormida liguria iniziativa

Per partecipare al bando di Bormida tieni d’occhio il sito ufficiale del comune a partire da luglio. Sul bando che verrà pubblicato troverai tute le informazioni per poter partecipare alla selezione pubblica.

Immagine via Wikipedia 1 e Flickr