L'amore dei grandi fotografi per la Leica: una mostra imperdibile a Roma

L'amore dei grandi fotografi per la Leica: una mostra imperdibile a Roma

Se hai in programma un viaggio a Roma o parteciperai alle prossime Passeggiate Fotografiche Romane, non trascurare la grande mostra allestita al Complesso del Vittoriano – Ala Brasini, visitabile fino al 18 febbraio 2018: si intitola I Grandi Maestri. 100 anni di fotografia Leica, ed è stata promossa e realizzata da Arthemisia e Contrasto. Se sei un appassionato di fotografia devi visitarla.

È una mostra ricchissima. Ripercorre la storia della fotocamera compatta 35 mm più famosa del mondo, la Leica, attraverso più di 350 opere dei più grandi autori che se ne sono serviti. Giusto per dartene un’idea: da Robert Capa e Henri Cartier-Bresson a Gianni Berengo Gardin, da William Klein a Robert Frank, da Jeanloup Sieff a Elliott Erwitt. Dalla fotografia in bianco e nero agli scatti a colori di Jeff Mermelstein per le strade di New York.

mostraleica30

Un dettaglio della mostra “I Grandi Maestri. 100 anni di fotografia Leica”

Scoprire la straordinaria versatilità della Leica nell’ambito soprattutto della street photography e del reportage, significa viaggiare a ritroso nella storia del Novecento. Il titolo della mostra, d’altronde, non è casuale.

mostraleica21

Oskar Barnack – Wetzlar Eisenmarkt, 1913

Risale a più di cento anni fa la prima foto (che vedi qui sopra) scattata con la Ur-Leica, il prototipo messo a punto definitivamente da Oskar Barnack nel 1914 che avrebbe fornito le basi per il primo modello Leica commercializzato nel 1925. Da allora, vere e proprie icone del Novecento sono state scattate con una Leica. 

Un secolo di fotografia Leica

Parliamo di immagini scolpite nella memoria collettiva. Come il “bacio” a Times Square del 1945 tra un marinaio e un’infermiera (scattato con una Leica IIIa). Il ritratto di Che Guevara del 1960, di Alberto Korda, e quello più recente di Kate Moss, di Paolo Roversi.

mostraleica25

Paolo Roversi – Kate, Studio, 1996

Troviamo in mostra anche il famoso “miliziano” colpito a morte da un proiettile franchista. La foto, di Robert Capa, è una delle più discusse di sempre. Esiste una folta documentazione sia a sostegno che contro la sua autenticità. Qualcuno ha sostenuto che la foto non sia neanche di Capa, ma della compagna Gerda Taro. D’altro canto, come scoprirai visitando la mostra, lo stesso Capa attribuiva il merito dello scatto alla sua Leica piuttosto che a sé. In un’intervista radiofonica del 1947 racconta di aver alzato la fotocamera sopra la testa scattando quasi a caso, mentre i milicianos si lanciavano contro le mitragliatrici.

mostraleica8

Robert Capa – Morte di un miliziano (Córdoba), 1936

Anche una delle foto della guerra in Vietnam che più sconvolsero l’opinione pubblica è stata scattata con una Leica nel giugno 1972. Vinse il premio Pulitzer. Quella della bimba ustionata che corre nuda per la strada dopo un attacco al napalm presso un tempio. La foto è del vietnamita Nick Út, che portò la bambina in ospedale dopo aver scattato.

mostraleica24

Nick Út – The Terror of War, 1972

La fotografia Leica a colori

La Leica, pratica, piccola e silenziosa, ha innescato una rivoluzione dello sguardo, cambiando definitivamente il nostro modo di percepire le immagini, nonché il modo di realizzarle. Potrai notarlo soprattutto nella fotografia di strada di John Bulmer, Fred Herzog, Jeff Mermelstein.

mostraleica26

Fred Herzog – Man with bandage, 1968

Oltre alle fotografie, la mostra Grandi Maestri. 100 anni di fotografia Leica ti permetterà di visionare macchine fotografiche d’epoca, documenti originali, riviste e libri rari. E di partecipare a un ciclo di incontri, da dicembre a febbraio, per approfondire l’opera di alcuni grandi fotografi.

mostraleica27

La Ur-Leica di Oskar Barnack, 1914

L’11 dicembre 2017 si parlerà di Henri Cartier-Besson e Robert Capa con Alessandra Mauro, prendendo spunto dai graphic novel a loro dedicati. Il 17 gennaio 2018,  Valerio Bispuri parlerà di come ha documentato per 14 anni, con la sua macchina fotografica, la realtà dei consumatori di Paco, una droga sudamericana letale. L’incontro del 31 gennaio 2018 sarà dedicato alla fotografia di Piergiorgio Branzi. Il 7 febbraio 2018 il fotografo Lorenzo Castore e il regista Saverio Costanzo racconteranno il viaggio in India che ha cambiato le loro vite e il loro percorso professionale. Infine il 13 febbraio 2018 ci sarà l’incontro con
Gianni Berengo Gardin
, vincitore del Leica Hall of Fame Award 2017.

mostraleica7

Jeff Mermelstein – Sidewalk (New York), 1995

Tutti gli incontri saranno a ingresso gratuito, fino a esaurimento posti. I partecipanti otterranno un coupon che permette l’accesso in mostra con biglietto ridotto.

mostraleica6

John Bulmer – Woman hanging the laundry (Liverpool), 1965

L’esposizione è promossa e realizzata da Arthemisia e Contrasto. Per informazioni su orari e costi visita il sito ufficiale.

mostraleica31

“I Grandi Maestri. 100 anni di fotografia Leica”

Immagini|1|2|3Per la foto di copertina (Christer Strömholm, “Nana”, Parigi, 1961) e tutte le altre immagini nell’articolo, ringraziamo Arthemisia per la gentile disponibilità.