La splendida mostra sulle invenzioni di Leonardo da Vinci a Milano

La splendida mostra sulle invenzioni di Leonardo da Vinci a Milano

Nonostante siano passati all’incirca cinquecento anni dalla scomparsa di Leonardo da Vinci, l’interesse per la sua figura sembra non aver risentito del tempo trascorso. Ogni notizia che riguarda l’eclettico artista, infatti, riesce sempre a catalizzare grande curiosità. Dai taccuini digitalizzati, agli aneddoti più particolari della sua biografia, fino ai misteri che si celano dietro alla sua “Gioconda”, tutto appare di grande attualità.

A confermarlo, per esempio, è l’annuncio di qualche giorno fa della Paramount che produrrà un film proprio sulla vita di Leonardo da Vinci. Non si sa ancora molto sulle riprese e la data di uscita della pellicola, ma secondo quanto trapelato sembra già certo il coinvolgimento di Leonardo di Caprio che, dopo aver vinto l’Oscar come migliore attore per The Revenant, vestirà i panni di da Vinci.

Se sei tra gli appassionati che continuano a interessarsi a uno dei “più grandi geni dell’umanità”, non farti sfuggire una delle mostre tra le più prorogate degli ultimi anni: “Il Mondo di Leonardo”.

Si tratta di una mostra, allestita presso la Galleria Vittorio Emanuele II di Milano, che permette a ogni visitatore “di scoprire il vero Leonardo da Vinci artista e inventore, grazie a ricostruzioni inedite delle sue macchine e restauri dei suoi dipinti in anteprima mondiale”, fino al 31 dicembre 2017.

A post shared by yaros0309 (@yaros0309) on

In sostanza, Massimiliano Lisa, Mario Taddei ed Edoardo Zanon, i tre curatori della mostra, hanno pensato a uno spazio espositivo al cui interno, una volta varcata la soglia, ti ritroverai concretamente davanti alle ricostruzioni fisiche di oltre 200 progetti di Leonardo da Vinci.

Per esempio, dallo studio dei taccuini di Leonardo—come il Codice del Volo e il Codice Atlantico—sono state ricreate: la Libellula Meccanica, la Clavi-Viola, il Tandem Volante, il Leone Meccanico, l’Automobile-Robot, la Bombarda Multipla, il Cavaliere-Robot e molte altre invenzioni.

?

A post shared by Sebastian ???? ???‍♂️ G$D (@sebast_1an) on

Oltre ai codici digitalizzati e macchine riprodotte, poi, c’è anche la presenza di ricostruzioni digitali, come per esempio quella dell’Ultima Cena—lo spettatore può osservare così come il capolavoro (situato presso il santuario di Santa Maria delle Grazie a Milano) si presentava nel dettaglio ai tempi della sua realizzazione.

???

A post shared by Josefina Webster (@josiewebster) on

Organizzata dal centro studi Leonardo3, col patrocinio del Comune di Milano, la mostra ha ricevuto l’importante riconoscimento del Premio di rappresentanza del Capo dello Stato al momento dell’apertura.

Oggi giornata pesante per noi…??

A post shared by Federica Di Tullio (@_federicaditullio_) on

La mostra è aperta tutti i giorni, dalle 9:30 alle 22:30, compresi i festivi. Biglietti: 12 euro (intero), 11 euro (studenti e riduzioni), 10 euro (gruppi), 9 euro (bambini e ragazzi), 6 euro (gruppi scolastici), 1 euro (bambini fino ai 6 anni).

Immagine | Copertina