La mostra sui “Tesori sotto i lapilli” degli antichi romani a Pompei

La mostra sui “Tesori sotto i lapilli” degli antichi romani a Pompei

La storia è nota: intorno al 79 d.C. una fortissima eruzione vulcanica coprì totalmente l’area che comprende Pompei, Ercolano e Torre Annunziata. Nel 1997, quasi due millenni dopo, i resti di queste antiche città romane sono state dichiarate dall’UNESCO Patrimonio dell’umanità, in quanto lì è possibile osservare come gli antichi romani trascorressero le loro giornate.

Se sei già stato in quella zona, te ne sei innamorato, e vuoi sempre sapere qualcosa in più sui nostri antenati, oggi puoi, grazie alla mostra “Tesori sotto i lapilli” organizzata all’interno del Parco archeologico di Pompei.

Fino al 31 marzo 2018, infatti, presso l’Antiquarium potrai avere, come si legge sul sito ufficiale del parco, il piacere di “vivere, la raffinata bellezza delle pitture pompeiane, fatta di colti richiami letterari, immagini trompe-l’oeil di lussureggianti giardini, mosaici colorati, arredi e oggetti preziosi provenienti dall’Insula Occidentalis di Pompei”. Ovvero, il quartiere all’estremità occidentale dell’antica città situato su quattro terrazze panoramiche e che era abitato dai ricchi patrizi.

In ogni caso, andando più nello specifico, l’esposizione offre la possibilità di ammirare tutti i reperti della casa più famosa di tutta l’Insula Occidentalis: la Casa del bracciale d’oro. Al momento la casa non è visitabile all’interno perché si stanno effettuando dei lavori di restauro, per fare in modo che possa essere al più presto aperta al pubblico.

pompei 3

La Casa del bracciale d’oro deve il suo nome, per l’appunto, a un grande bracciale del suddetto materiale, dal peso di 610 grammi, e indossato da una delle vittime che tentava di fuggire durante l’eruzione del Vesuvio. Inserito tra gli oggetti in mostra, il bracciale è composto da due teste di serpente che sorreggono tra le fauci un disco con il busto di Selene, la dea della Luna.

pompei 2

Oltre al bracciale, un altro importantissimo pezzo della mostra è la grande parete affrescata con scene di giardino, appena rientrata dal Grand Palais di Parigi, dove è stata dal 15 marzo al 24 luglio scorso in un’esposizione dal titolo “Jardins” assieme a opere di Monet, PicassoKlimt e altri.

pompei 1

Per avere maggiori informazioni sui biglietti per la mostra, visita il sito ufficiale del Parco archeologico di Pompei.

Immagini via Facebook