La Nuova Zelanda ti regala un viaggio se accetti di fare un colloquio di lavoro

La Nuova Zelanda ti regala un viaggio se accetti di fare un colloquio di lavoro

Quando parliamo di Nuova Zelanda, e in queste pagine l’abbiamo fatto spesso, parliamo di luoghi meravigliosi in cui poter ammirare le bellezze della natura. Un luogo ideale, come si dice, dove pensare di trasferirsi a vivere per sempre. E allora ecco un’occasione che fa al caso tuo: la città di Wellington, capitale della Nuova Zelanda, è alla ricerca di esperti di tecnologia da tutto il mondo.

[advertise id=”hello-amazon”]

L’iniziativa è stata promossa dal dipartimento per lo sviluppo economico della città, insieme all’agenzia di recruiting internazionale Workhere New Zealand, e fa parte del programma Looksee Wellington. L’obiettivo è quello di portare sull’isola del Pacifico i maggiori esperti del settore per metterli in contatto con le aziende della regione.

Wellington è il centro dell’innovazione tecnologica del Pacifico del Sud, lì sono presenti numerose compagnie. “La nostra industria tecnologica”, si legge nel sito ufficiale di Looksee Wellington: “sta crescendo esponenzialmente e abbiamo bisogno di più persone. Ed è per questo che inviteremo qui 100 tra i migliori candidati per offrire loro un lavoro”.

Sì, hai letto bene, Wellington per i suoi colloqui con i candidati mette a disposizione viaggio, vitto e alloggio, per quattro giorni, gratis.

I colloqui si terranno dall’8 all’11 maggio e la selezione dei partecipanti verrà effettuata in base alle richieste delle varie aziende hi-tech. Una volta raggiunta la capitale non ci saranno soltanto colloqui, ma anche incontritour della città. Al termine del soggiorno, le compagnie decideranno a chi dare un posto di lavoro.

Per partecipare bisogna seguire i semplici passaggi che trovi sul sito di Looksee Wellington. La scadenza è il 20 marzo. Prima di tutto registrati al sito, crea il tuo profilo, aggiungi il curriculum e a quel punto incrocia le dita. Potresti essere tu uno dei 100 prescelti per il colloquio finale. O, male che vada, per la mini vacanza in Nuova Zelanda.

Immagine di copertina