Nell'oceano Pacifico è stata istituita la più grande area protetta al mondo

Nell'oceano Pacifico è stata istituita la più grande area protetta al mondo

Per “fare la nostra parte“, per cambiare le cose, ogni tanto c’è bisogno di un buon esempio che ci sproni. Quello di oggi non ha precedenti nella storia del nostro pianeta e finalmente ci costringe a riflettere su un problema la cui risoluzione non può essere più procrastinata.

Stiamo parlando del Papahanaumokakuakea: no, non si tratta di uno dei nomi più difficili da pronunciare ma della più grande area protetta marina al mondo. Istituito dal Presidente degli Stati Uniti d’America, Barack Obama (nato a Honolulu), il Papahanaumokakuakea Marine National Monument si estende per 1 milione e mezzo di chilometri quadrati nella zona dell’oceano Pacifico.

All’inizio, al momento della sua inaugurazione, nel 2006, il parco si estendeva per 360 mila chilometri. Le dimensioni sono state quadruplicate andando a coprire una fetta di pianeta più grande di tutte le superfici dei parchi nazioni americani sommati. Un’area che equivale a cinque Italie messe insieme.

In questa zona protetta dell’oceano vige un divieto di pesca commerciale e come ha affermato il governatore delle Hawaii David Ige: “diventerà per questo un modello di sostenibilità per gli altri oceani del pianeta”.

Nella zona di Papahanaumokakuakea ci sono 7mila specie di animali tra cui alcune protette, come le balenottere azzurre e le tartarughe marine. La zona è la sede di alcune tra le più vitali barriere coralline del pianeta, ancora non compromesse dal cambiamento climatico. Da migliaia di anni stazionano qui i coralli neri, “antichi abitanti” del nostro pianeta.

Inoltre, sommerse in queste acque, si possono rintracciare 75 montagne sottomarine che hanno migliaia e migliaia di anni. Con l’iniziativa del Presidente Obama finalmente questo immenso parco blu non sarà più un luogo di divertimento antropico, ma sarà un’area la cui biodiversità sarà da proteggere, essendo di vitale importanza per il sistema ecologico che mantiene in vita il pianeta.

Immagine via Flickr