Scopri la fotografia a Roma grazie alle Passeggiate Fotografiche Romane

Scopri la fotografia a Roma grazie alle Passeggiate Fotografiche Romane

Se ti interessi di fotografia, a ogni livello, non puoi perdere una full immersion a tema che avrà luogo dal 15 al 17 dicembre 2017 nella capitale. Sono le Passeggiate Fotografiche Romane, evento promosso dal MiBACT (il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo): una tre giorni dal palinsesto ricchissimo, destinata a tutti i cittadini appassionati—o anche solo curiosi—di fotografia.

Nel 2017 il MiBACT, dopo aver avviato una Cabina di regia nazionale per la fotografia, ha intrapreso una serie di iniziative, documentate sul Portale della fotografia in Italia, volte alla valorizzazione della fotografia come fonte di espressione contemporanea e di memoria storica, e al coordinamento delle attività ministeriali in merito. È stato avviato anche il censimento degli archivi fotografici italiani.

Fra gli eventi organizzati dal MiBACT ricadono anche le Passeggiate Fotografiche Romane del 15,16 e 17 dicembre. Si tratta di 5 percorsi, da venerdì a domenica, che ti permetteranno di scoprire protagonisti e luoghi della fotografia attraverso una serie di eventi diffusi sul territorio: mostre, incontri, visite guidate, performance, proiezioni e laboratori. Ci sarà anche la possibilità di consultare archivi aperti.

Roma1

Prima di vedere quali saranno i 5 percorsi, ci sono alcune cose importanti da sapere. Anzitutto, che se vuoi proporre un’iniziativa puoi farlo: è in corso un’open call destinata a tutti, non solo ai professionisti. Hai tempo fino alla mezzanotte del 3 dicembre 2017 per fare una proposta, che va inserita e inoltrata su questa pagina. Se invece vuoi goderti la rassegna solo da spettatore, il 6 dicembre sarà pubblicato il programma dettagliato sul sito.

Vediamo ora i 5 percorsi delle passeggiate, che ti daranno la possibilità di sommare il piacere di visitare Roma a piedi a quello di scoprire qualcosa in più sulla fotografia.

Da Villa Albani a San Lorenzo

Il primo percorso ti porta da via Nomentana fino a uno dei quartieri tradizionalmente più vivi di Roma, San Lorenzo, nei pressi dell’Università “La Sapienza”. Il pubblico sarà invitato a visitare gli spazi di Istituti e Accademie italiani e stranieri, musei d’arte contemporanea e agenzie fotografiche. A San Lorenzo aprirà le sue porte a tutti la Fondazione Pastificio Cerere—i cui locali si trovano appunto in una vecchia fabbrica di pasta—legata all’attività originaria degli artisti del Gruppo San Lorenzo. Da più di dieci anni la Fondazione si occupa di “promuovere e diffondere l’arte contemporanea” attraverso le sue iniziative

roma11

Dal Vittoriano al Ghetto

Questa “passeggiata” si svolge tutta al centro della città. Il tema portante sarà il collezionismo fotografico pubblico e privato: dalle fotografie più antiche a quelle contemporanee, siano anonime o firmate da maestri di livello internazionale. Scopo della passeggiata—lungo la quale potrai visitare mostre e partecipare a un dibattito—è anche analizzare il ruolo cruciale delle gallerie: trait d’union fra il momento creativo e quello della fruizione.

roma10

Dal Pigneto a Torpignattara

A Roma Est una serie di eventi partirà da via del Pigneto, dove avranno luogo diverse mostre all’aperto. Il Pigneto è solo il punto di partenza di una passeggiata tra associazioni culturali, studi fotografici, laboratori di stampa e centri di preghiera che ti condurrà fino a Tor Pignattara, quartiere da visitare anche solo per i suoi bellissimi murales. Potrai partecipare a diversi incontri fra fotografi e curatori.

P.P.P. #pierpaolopasolini #painting #streetstyle #torpignattara

A post shared by Gianluca Merolli (@gianluca_merolli) on

Da Valle Giulia al Palazzaccio

Questa passeggiata è quella dal percorso più ampio. Attraverserà il Tevere, spostandosi dai Parioli—quartiere costellato di collezionisti privati e di istituzioni importanti, da musei nazionali a Istituti di Cultura internazionali—fino al rione Prati, il quartiere borghese sul lato destro del Tevere. In realtà la passeggiata è divisa idealmente in tre momenti, perché fra i due estremi, Valle Giulia-Parioli e Prati, si esplorerà l’area Flaminia-Villaggio Olimpico.

Da Trastevere a San Paolo

La quinta passeggiata è invece una discesa lungo il Tevere, che connette un’area centrale come Trastevere a un’altra più periferica (non troppo) come San Paolo: tra il Ponte Garibaldi, di fronte alla sinagoga romana, e Ponte Marconi all’ombra del gazometro. Il programma, come si legge nell’evento Facebook, “prevede una passeggiata fotografica con un corollario di attività formative, espositive e di interazione con il pubblico in tutto il distretto”.

Dal 6 dicembre sarà disponibile, sul sito di Fotografia Italia, il programma dettagliato della manifestazione. Troverai aggiornamenti sull’evento anche su Facebook.

Immagini: Copertina|1|2|3|