Piazza Gae Aulenti a Milano è stata eletta tra le piazze più belle del mondo

Piazza Gae Aulenti a Milano è stata eletta tra le piazze più belle del mondo

Se negli ultimi anni non ti è capitato di passare per Milano, forse non avrai ancora avuto modo di ammirare piazza Gae Aulenti. In ogni caso, ne avrai sicuramente sentito parlare: è stata descritta come una delle più grandi opere di riqualificazione urbana della città meneghina degli ultimi anni e definita parte integrante della “nuova Milano” da alcune testate estere.

Dopo circa quattro anni dalla sua apertura, però, è arrivato un riconoscimento che ufficializza davvero l’importanza dell’opera, collocandola tra le piazze più belle del mondo. Si tratta del Landscape Institute Award 2016, un prestigioso riconoscimento inglese rivolto ai progetti più innovativi che sono riusciti a “coniugare perfettamente design, tecnologia e l’attenzione per l’ambiente”.

Piazza Gae Aulenti, sbaragliando più di quaranta progetti provenienti da tutto il mondo, si è aggiudicata il primo premio nella categoria per il “design sulle realizzazioni di medie dimensioni.”

Una cosa simile era già successa al Bosco Verticale, quando era stato definito nel 2015 “il grattacielo più bello del mondo” dal Council on Tall Buildings and Urban Habitat, promosso dall’Illinois Institute of Technology di Chicago, che ogni anno sceglie il grattacielo migliore in termini di design e innovazione.

Nello specifico, piazza Gae Aulenti è una piazza sopraelevata—ubicata di fronte alla stazione di Porta Garibaldi—progettata dall’architetto argentino César Pelli, e intitolata all’architetto Gae Aulenti.

Nella parte principale della piazza, che si estende per 2.300 metri quadri, troviamo tre fontane circolari, circondate da una panchina-scultura di più di 100 metri in cui i pedoni possono tranquillamente sedersi. L’importanza di questo luogo, infatti, è dovuta al fatto di essere diventato una nuova area pedonale, dove milanesi e turisti sono liberi di camminare tra le sue attrazioni, i grattacieli e i getti d’acqua che di notte cambiano colore.

Immagine di Copertina