Questi treni francesi sono stati trasformati in “musei in movimento”

Questi treni francesi sono stati trasformati in “musei in movimento”

Nonostante ti abbiamo già parlato dei viaggi in treno da fare assolutamente almeno una volta nella vita, sappiamo bene che non sempre è piacevole salire su un vagone. Soprattutto quando si è un pendolare, fuori dal finestrino piove e si è già in ritardo per andare a lavoro.

Conscia di tutti questi piccoli disagi, la Società nazionale delle ferrovie francesi, SNCF, ha quindi avuto un’idea per rendere più piacevoli i viaggi dei propri passeggeri: tappezzare l’interno dei vagoni con decorazioni, stampe e grafiche che riproducono emblemi della cultura francese, famosi in tutto il mondo. Un piacere per gli occhi e per la mente.

treni 2

Entrando in un vagone, infatti, ti basterà dare un’occhiata per vedere fin da subito come parti di palazzi, cattedrali d’epoca e opere d’arte siano state fissate ovunque. Nelle pareti laterali potrai ammirare laghi e giardini degli impressionisti direttamente dal Musée d’Orsay o le prime pellicole esposte al Cinema Gaumont, la prima casa produttrice di film della storia. Alzando il naso all’insù, potrai poi scorgere le coloratissime vetrate delle cattedrali francesi. E quando ti instraderai verso il secondo piano di una carrozza, potrai notare come i corrimani riproducano quelli eleganti e senza tempo della Reggia di Versailles.

treni 1

Questi “musei mobili” sono il frutto del progetto “Arte in movimento”, realizzato dalla SNFC in collaborazione con l’azienda statunitense 3M. Oltre all’indubbio miglioramento estetico, però, dalle Ferrovie hanno comunicato una grandiosa notizia: da quando sono state apportate queste piccole ma significative modifiche, gli atti vandalici all’interno delle carrozze sono diminuiti drasticamente. Il passo successivo, fanno sempre sapere dalle Ferrovie, sarà di incentivare i viaggiatori e i giovani ad andare a vedere e visitare davvero le opere e i palazzi riproposti.

treni

Immagini via Facebook