I coralli stanno morendo per colpa del cambiamento climatico

I coralli stanno morendo per colpa del cambiamento climatico

Il riscaldamento globale non è un concetto astratto, né un termine che indica qualcosa di là da venire. Quasi sempre, al riscaldamento globale vengono associate proiezioni del futuro più o meno prossimo e questo ci fa pensare che il disastro sia sempre “in arrivo”, ma mai reale. E invece i suoi effetti si possono riscontrare, purtroppo, già oggiSe prima ancora di porre un rimedio non si comprende che il rischio non è più “imminente” ma presente, si finirà per svegliarsi troppo tardi.

Oggi vogliamo parlarti di un effetto del riscaldamento globale che sta interessando i nostri oceani e in particolar modo i bellissimi coralli che li abitano. A causa dell’innalzamento delle temperature delle acque, infatti, i coralli stanno sbiancando.

Il fenomeno finora era presente nei fondali a bassa profondità dove c’è una scarsa circolazione di acqua, ma quello che sta allarmando gli scienziati è la diffusione di questo sbiancamento, soprattutto nell’oceano Pacifico.

Il colore brillante dei coralli nasce dall’interazione tra la zooxanthella e i polipi del corallo. La prima è un genere di alga unicellulare che vive in simbiosi con alcune specie di coralli. I polipi, che si trovano alla base del corallo, rilasciano il carbonato di calcio che viene assorbito dalle alghe e in cambio ricevono diverse sostanze nutrienti. Questa fotosintesi rende il corallo brillante. Con le alte temperature però i polipi abbandonano il corallo, con la conseguenza dello sbiancamento, e a lungo andare della loro morte.

Il responsabile della sorveglianza delle barriere coralline della Noaa (Agenzia nazionale americana Oceanica e Atmosferica) ha detto al Guardian che il fenomeno riguarderebbe tutto il Pacifico settentrionale, dalle Isole Marianne alle Hawaii.

Le acque dei mari, a causa delle emissioni di gas serra, sarebbero mezzo grado più calde rispetto al solito, abbastanza per sbiancare i coralli. Il pericolo è molto grave, e presto se non si troverà un rimedio tutta la barriera corallina potrebbe scomparire. Non sarebbe soltanto la fine di una delle meraviglie del nostro oceano ma anche quella di un equilibrio fondamentale per l’ecosistema acqueo.

Immagine via Flickr