Ecco cosa rende pericoloso il triangolo delle Bermude

Ecco cosa rende pericoloso il triangolo delle Bermude

Ci sono luoghi nel mondo che per il loro aspetto incutono paura e spavento, altri che nel tempo si sono fatti spazio nell’immaginario collettivo dando vita a un’inifinità di leggende e storie misteriose. Come ad esempio il triangolo delle Bermude.

Situato nella zona settentrionale dell’oceano Atlantico, vicino la Florida, questo triangolo che comprende l’arcipelago di Bermuda si estende per circa 1.100.000 km quadrati.

Qui, fin dall’ottocento, si sarebbero registrati numorosi casi di navi scomparse. Soltanto dagli anni ’50 del secolo scorso però il triangolo ha iniziato a interessare la pubblica opinione, grazie anche all’aiuto di notizie (non sempre attendibili) di misteriose sparizioni di aerei che sorvolavano la zona. 

Tante sono state le pellicole che dagli anni ’70 hanno trattato l’argomento in modo fantascientifico, chiamando in causa, di volta in volta, gli extraterrestri, i viaggi nel tempo e le civiltà scomparse. Al di là dei fenomeni paranormali, c’è qualcosa di reale che rende pericoloso questo triangolo d’acqua e alcuni scienziati hanno voluto indagare.

Ad aver studiato il fenomeno sono stati in particolare i ricercatori Steve Miller della Colorado State University e Randy Cerveny dell’Arizona University. Ciò che renderebbe il triangolo così pericoloso, secondo loro, sarebbero le “bombe d’aria” che danno vita a venti di quasi 270 km/orari, improvvisi e devastanti che renderebbero difficoltoso il controllo di un aereo.

Gli scienziati l’hanno capito da una particolare forma esagonale delle nubi larghe dai 30 ai 90 km. All’interno di queste nubi, attraverso registrazioni effettuate da radar satellitari, i ricercatori hanno notato che le raffiche di vento producono onde alte fino a 15 metri, rendendo impossibile la navigazione.

La ricerca deve essere ancora confermata, ma se da una parte vanifica le ipotesi sviluppate in tutti questi anni, dall’altro conferma che in quella parte di mondo succede qualcosa di unico e pericoloso

Immagine via Flickr