Ecco perché non abbiamo ancora visto il Pianeta Nove

Ecco perché non abbiamo ancora visto il Pianeta Nove

Niente, del nono pianeta ancora non c’è traccia. Ne abbiamo già parlato il giorno della sua scoperta, a gennaio. Stando ad alcuni calcoli astronomici questo pianeta si troverebbe nascosto ai confini del nostro sistema solare

Il pianeta dovrebbe avere un raggio 3,7 volte superiore a quello della Terra, una massa 10 volte più grande e la temperatura si aggirerebbe intorno ai 226 gradi sotto zero. Tutte queste informazioni sono state dedotte dallo studio condotto da Brown e Batygin, i due astronomi che l’hanno scoperto.

La sua esistenza è stata supposta osservando il movimento di alcuni corpi nella vasta regione di comete oltre l’orbita di Plutone. Secondo i loro calcoli sembra che la sua orbita ellittica intorno al Sole sia gigantesca. Per completare un giro il pianeta impiegherebbe un tempo che va fra i 10.000 e i 20.000 anni

Se queste notizie trovassero conferma, il censimento planetario del sistema solare sarebbe da rifare. Il motivo per cui non riusciamo a vederlo, però, riguarderebbe le sue dimensioni e la sua formazione.

A dirlo sono i ricercatori dell’Università svizzera di Berna, in uno studio pubblicato sulla rivista Astronomy & Astrophysics. Nessuno lo avrebbe ancora visto perché il pianeta in realtà sarebbe più piccolo di Urano e Nettuno e ricoperto completamente di ghiaccio.

Uno dei modi per scoprirlo è quello di usare un enorme e potentissimo telescopio a infrarossi. A tal proposito in Cile, si sta costruendo il Large Synoptic Survey Telescope che finalmente ci aiuterà a capirne qualcosa di più.

Immagine via Flickr