Con questa formula matematica si può prevedere l’altezza di un figlio

Con questa formula matematica si può prevedere l’altezza di un figlio

Immaginare come diventeranno da grandi i propri figli è uno dei pensieri più ricorrenti di un genitore. Durante la crescita del proprio bambino, chi ricopre il ruolo genitoriale si pone mille domande e si chiede perennemente come poter sviluppare le capacità del proprio bambino al meglio.

Qualche tempo fa, per esempio, ci siamo chiesti se alcune tecniche per sviluppare le capacità cognitive dei bambini fossero efficaci, se l’utilizzo dei tablet sia positivo o meno, o il perché i neonati ridano così spesso.

A quanto pare, però, come ha raccontato il Telegraph, sarebbe possibile stimare una futura caratteristica fisica del proprio bambino: la sua altezza. Tutto questo grazie ad una semplice formula calcolata nel 1970 da alcuni scienziati, ma diffusa solo recentemente online.

In sostanza, la stima dell’altezza si basa sull’altezza media dei genitori, ma bisogna fare un distinguo tra femmine e maschi. Mentre per le femmine bisognerà sommare l’altezza di mamma e papà, sottrarre 13 cm e dividere questo risultato per due; per i maschi bisognerà invece aggiungere i 13 cm alla sommatoria delle altezze dei genitori, e quindi poi dividere sempre per due.

Ovviamente, questo risultato non sarà preciso al 100 %, ma all’incirca al 70. In uno studio del 2000 condotto sui figli gemelli di più di ottomila coppie finlandesi ha dimostrato che i fattori genetici influiscono per il 75% nelle donne e per il 78% negli uomini.

Questo perché non bisogna dimenticare che la crescita del bambino dipende anche da molti altri fattori che trascendono il patrimonio genetico. Per esempio, un’alimentazione corretta ed equilibrata è altrettanto importante, come il computo dei fattori ambientali del contesto in cui è immerso il proprio bambino.

Immagine via Flickr