Questa GIF della NASA mostra l'aumento delle temperature negli ultimi 136 anni

Questa GIF della NASA mostra l'aumento delle temperature negli ultimi 136 anni

Lo scorso agosto è stato il più caldo degli ultimi 136 anni. Anche se, per fortuna, adesso il tempo sembra combaciare meglio con la nostra temperatura corporea, fino a circa un mese fa la calura estiva era prepotentemente il principale argomento di discussione: al bar, al supermercato, in spiaggia.

A confermare che i nostri sentori fossero esatti, ci ha pensato Il Goddard Institute for Space Studies (GISS), un centro studi della NASA. Ma come si arriva a stimare un calcolo medio del genere che comprenda tutta la superficie terrestre? Ebbene, il GISS si è avvalso di 6.300 stazioni meteorologiche, composte da un insieme di strumenti che permettono di misurare le condizioni fisiche dell’atmosfera in un luogo specifico, sparpagliate per tutto il pianeta.

temperatura temperature nasa gif

In sostanza, Il GISS ha preso in considerazione le stime dal 1880 in poi, ovvero dall’anno in cui i dati sulle condizioni atmosferiche hanno iniziato a coprire gran parte del nostro pianeta. Come puoi vedere dalla GIF, creata apposta per far notare il lento ma progressivo aumento delle temperature, si è posto l’accento su come l’agosto 2016 sia, per l’appunto, il mese più caldo da quasi un secolo e mezzo, subito seguito da luglio 2016.

Quello che si evince dalla GIF è che tra il 1951 e il 1980, la differenza è di 0,98 gradi. Inoltre, prendendo in considerazione l’ultimo agosto più caldo della storia, ovvero quello del 2014, e confrontandolo con quello appena trascorso, la differenza in gradi invece è di 0,16.

Tutto questo per dire che, anche se in maniera graduale, le temperature stanno effettivamente salendo. Difatti, è dall’ottobre 2015 che le temperature mensili planetarie sono più alte rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. “Queste tendenze a lungo termine sono le più importanti per comprendere i cambiamenti in atto che stanno interessando il pianeta”, ha spiegato il direttore dell’istituto Gavin Schmidt.

Immagine via Flickr