Secondo questo studio i sogni ad occhi aperti darebbero dipendenza

Secondo questo studio i sogni ad occhi aperti darebbero dipendenza

Per la maggior parte delle persone i sogni ad occhi aperti sono una breve ma piacevole fuga dalla realtà: capita spesso che durante un momento di noia, magari mentre siamo in ufficio oppure in coda alla Posta, cominciamo a fantasticare liberamente.

Ad alcune persone non riesce proprio di sognare ad occhi aperti, perché sono troppo concentrate e prese da quello che stanno facendo per concedersi questo tipo di pausa mentale, mentre al contrario ci sono persone che non riescono proprio a non lasciarsi continuamente andare alla fantasia dei propri pensieri.

Secondo Eli Somer dell’Università di Haifa, in Israele, i sogni ad occhi aperti possono diventare una vera e propria dipendenza. Dopo aver studiato il comportamento sul lungo periodo di 340 volontari, alcuni di questi per loro stessa ammissione particolarmente portati per i sogni ad occhi aperti, è giunta alla conclusione che questo tipo di propensione può nettamente mettere a repentaglio la produttività degli individui. E soprattutto potrebbe peggiorare nel tempo.

Secondo i dati rilevati dal confronto fra persone che non sognano ad occhi aperti e soggetti che lo fanno, i “sognatori disadattivi“, come li ha definiti la Somer, dedicano in media il 57% delle loro ore di produttività alla fantasia. Con dei picchi che arrivano addirittura al 69%.

I soggetti che si sono dimostrati dei sognatori disadattati hanno giustificato questa loro propensione sostenendo di non poterne fare a meno: “Mi ritrovo immerso nei miei pensieri quasi senza accorgermene e se passo molto tempo senza farlo ne sento il bisogno.”

Da questo punto di vista infatti, almeno per quanto riguarda i risultati ottenuti dallo studio della dottoressa Somer, i sogni ad occhi aperti per alcune persone diventerebbero una dipendenza. Che può arrivare anche a compromettere la quotidianità di una persona, rendendola meno produttiva e più incline alla confusione.

Per questo motivo, è meglio limitarsi quando sentiamo che stiamo perdendo troppo tempo a fantasticare.

Immagini: Copertina