La costa di Okayama che al tramonto si illumina di blu

La costa di Okayama che al tramonto si illumina di blu

La città di Okayama è conosciuta nel mondo soprattutto per il suo famoso giardino in stile nipponico: il Kōraku-en. Il duo fotografico Tdub Photo, composto da Trevor Williams e Jonathan Galione, ha deciso però di puntare su un aspetto meno conosciuto: le sue coste.

[advertise id=”hello-amazon”]

Dagli scatti notturni che immortalano la battigia è impossibile non notare un’anomalia, vera protagonista della scena: luci sparse, fluorescenti e di un blu accesso. Si tratta, in realtà, del bagliore emesso dalle lucciole di mare, dei piccoli insetti che vivono tra la sabbia umida dei punti in cui, nonostante i cambiamenti dettati dalla marea, il livello dell’acqua è sempre minimo.

Okayama 2

Nello specifico, lo strabiliante fenomeno visibile in queste immagini si chiama bioluminescenza, un processo per cui degli organismi viventi, attraverso particolari reazioni chimiche con gli agenti ambientali circostanti, riescono a convertire l’energia chimica in energia luminosa. Ma riuscire a trovare una quantità tale di lucciole raggruppate per immortalare l’accadimento è assai raro.

Okayama _0

Tanto che lo stesso duo Tdub Photo ha ammesso di aver utilizzato un trucco per attirare le lucciole. Con pazienza le hanno attratte all’interno di barattoli dentro i quali c’erano dei pezzetti di bacon e in un secondo momento posizionate con cura sulle rocce ritratte nelle fotografie. Il duo ha quindi avuto pochissimo tempo per ritrarle prima che si sparpagliassero nel loro habitat naturale, e una persona da sola sarebbe riuscita difficilmente nell’impresa.

Okayama 4

Appassionati ormai alla bioluminescenza, Williams e Galione hanno annunciato che dopo questo progetto—The Weeping Stones—si concentreranno sui funghi luminosi. Se vuoi vedere altre foto del duo, ecco qui il loro profilo Instagram.

Immagini via Facebook