Il centro che sta costruendo i mattoni per le case dello spazio

Il centro che sta costruendo i mattoni per le case dello spazio

È da sempre il “sogno” di molti scienziati: il trasferimento del genere umano in altri pianeti del nostro sistema solare (e non solo). Si tratta certamente di un traguardo ancora molto lontano, ma il tema è tornato in auge negli ultimi anni soprattutto per i numerosi studi condotti su Marte.

Dalle possibili serre speciali in cui potremo far crescere frutta e ortaggi, agli esperimenti su come conteremo il tempo, fino ad arrivare alla missione Mars One che ci potrebbe condurre un giorno sul pianeta rosso, gli uomini di scienza stanno cercando gradualmente di trasformare in realtà i copiosi film di fantascienza in cui sono state immaginate le nostre future colonie e dimore.

[advertise id=”hello-amazon”]

Dato che però in questo caso bisogna essere davvero concreti e pratici, ultimamente si è pensato che non sarebbe molto comodo per gli astronauti portarsi dietro il materiale da costruzione direttamente dal nostro pianeta Terra. In questa prospettiva, i ricercatori del DLR German Aerospace Centre hanno pensato bene che sarebbe più semplice fabbricare sul posto dei “mattoni extraterresti”.

In pratica, gli studiosi stanno cercando di ultimare la sintetizzazione di mattoni di polvere lunare, nel caso in cui un giorno sarà davvero possibile trasferirsi sul nostro satellite. Come puoi osservare dal video qui sopra girato dall’agenzia spaziale europea (ESA), i ricercatori hanno “cucinato” in laboratorio piccoli strati sovrapposti di polvere lunare in una fornace composta da 147 specchi ricurvi che concentrano la luce solare in fascio ad elevatissime temperature (circa mille gradi centigradi).

Tale processo di sintetizzazione sarebbe solo il punto di partenza per cercare di capire come si potrà attuare anche per i materiali di altri pianeti che man mano verranno presi in esame. Si tratta però di qualcosa che, in effetti, stanno già facendo altri gruppi di scienziati.

Per esempio, i ricercatori della University of California di San Diego hanno prodotto con grande successo già dei mattoni a partire dalle simulazioni di regolite marziana. In laboratorio e tramite una speciale stampante 3D, il team guidato da Yu Qiao ha infatti realizzato dei mattoncini a partire da un composto chimico molto simile al suolo di Marte.

Immagine via Instagram