Quale tipo di musica preferiscono i cani?

Quale tipo di musica preferiscono i cani?

Chi ha detto che anche gli animali domestici non possano preferire un genere musicale piuttosto che un altro? Da alcuni decenni, infatti, diversi ricercatori studiano i benefici che possono scaturire dall’incontro tra musica e animali. Il campo che studia tali dinamiche è la zoomusicologia, che secondo la definizione canonica si concentra soprattutto “sull’uso estetico della comunicazione sonora presso gli animali”.

Questa branca della più generica musicologia è nata nel 1983, anno d’uscita del saggio Musique, Mythe et Nature di François Bernard Mâche, ma da allora molti passi in avanti sono stati fatti. Il più recente è rintracciabile nella nuova ricerca realizzata dall’università di Glasgow in collaborazione con la Scotland’s Animal Welfare Charity (SPCA).

I ricercatori, conducendo diversi esami, sono arrivati alla conclusione che anche i cani, animali da compagnia per antonomasia, abbiano delle preferenze in fatto di musica. Secondo i risultati, i nostri animali domestici prediligerebbero la musica reggae, anche se non sarebbero nemmeno del tutto indifferenti al soft rock. Ma come sono arrivati gli studiosi a questa conclusione?

A spiegarlo alla BBC, è stato il professore Neil Evans, in prima linea nell’analisi dei cambiamenti fisiologici e comportamentali degli animali. Il ricercatore ha spiegato che ai cani sono stati proposti cinque diversi generi musicali—classica, motown, pop, reggae e soft rock—a cui hanno reagito in maniera differente.

Dopo che gli stessi ricercatori scozzesi avevano già compreso nel 2015 che la musica classica sortisce un effetto rilassante sui cani, col nuovo studio hanno evidenziato come gli animali domestici abbiano reazioni più entusiaste—analizzando campioni di saliva e battito cardiaco degli animali—all’esposizione prima del reggae e poi del soft rock.

Il professore Neil Evans ha spiegato che questo ultimo studio è solo il primo passo per realizzare l’obiettivo finale: creare la playlist perfetta da far ascoltare ai nostri amici a quattro zampe.

Immagine via Flickr