Perché il nostro naso è più pronunciato rispetto a quello dei nostri antenati?

Perché il nostro naso è più pronunciato rispetto a quello dei nostri antenati?

Anche se la scienza si è spinta molto lontano con la creazione di robot dalle fattezze umane, esistono dei dettagli sulla nostra evoluzione ancora avvolti da un alone di mistero. Se gli scienziati sono riusciti a comprendere perché abbiamo assunto la posizione eretta, perso la peluria e ogni cervello umano sia diverso pur avendo sezioni pressoché identiche; qualcosa, però, non è ancora del tutto chiara: lo sviluppo di una parte del nostro volto, il naso.

In generale, nel mondo animale il naso è una sorta di “condizionatore.” Quando inspiriamo tramite le narici, l’aria si riscalda e arriva ai nostri polmoni. Rispetto ad altri esseri viventi, però, questa nostra funzione non è efficace allo stesso modo. Sul perché il nostro naso sia più grande ma funzioni peggio rispetto a quelli del mondo animale e dei nostri antenati, esistono due teorie, entrambe sensate.

Secondo Takeshi Nishimura, ricercatore dell’Università di Kyoto, lo sviluppo del nostro naso non è da associarsi alla sua funzione di “condizionatore.” Confrontando le cavità nasali e il funzionamento di uomini, scimpanzé e macachi, il ricercatore ha confermato che entrambe le specie di scimmie assolvono molto meglio a questo compito.

Dai calcoli del ricercatore giapponese, lo sviluppo del nostro naso è andato di pari passo con l’estensione del nostro cervello. Circa due milioni e mezzo di anni fa, mentre il nostro volto si rimpicciolì in risposta all’aumento del volume del cervello, la faringe si allungò per compensare le scarse prestazioni del naso.

Per alcuni antropologi, invece, non bisogna escludere che la forma e la grandezza del nostro naso derivino da un nostro adattamento al clima e all’ambiente che ci circonda. In effetti, mentre noi europei abbiamo delle cavità abbastanza larghe, le cavità nasali di chi vive ai poli sono in genere più strette e riscaldano meglio l’aria mentre i nasi di chi vive ai tropici sono più piatti perché il clima è molto più caldo.

Foto via Flickr