Hai ancora tempo per vedere le Orionidi, le stelle cadenti d'autunno

Hai ancora tempo per vedere le Orionidi, le stelle cadenti d'autunno

Il cielo di fine ottobre riserva molte bellissime sorprese. Un’intera notte, quella fra il 27 e il 28 ottobre—la Notte della Luna—è dedicata al nostro satellite naturale. Inoltre, dalla metà del mese la splendida costellazione di Orione inizia a manifestarsi a est, già abbastanza alta e visibile verso la mezzanotte, al di sotto dell’ammasso delle Pleiadi. Ma non è tutto.

Se infatti ami la Via Lattea e le stelle, e sei disposto a passare qualche ora notturna col naso all’insù, ben protetto dal freddo e lontano da fonti di inquinamento luminoso, avrai alte probabilità di osservare le Orionidi: lo sciame meteoritico la cui esistenza è associata a quella della cometa di Halley.

Le Orionidi nel cielo

Osservando la grande quantità di stelle del cielo notturno, vòltati a est e cerca il bellissimo gruppo delle Pleiadi, le “Sette Sorelle” nella costellazione del Toro, molto riconoscibili. Al di sotto delle Pleiadi, poco prima di mezzanotte sorgerà, sempre ad est, la costellazione di Orione.

orionidi2

Proprio nell’area del braccio di Orione puoi osservare, dopo la mezzanotte, il passaggio delle Orionidi, lo sciame meteoritico costituito dei detriti della cometa di Halley.

Cosa sono le Orionidi

Nel percorrere la sua orbita, la cometa di Halley si avvicina periodicamente al Sole e alla Terra, originando una scia di detriti che il nostro pianeta, anch’esso seguendo la sua orbita intorno al Sole, periodicamente incontra. La cometa di Halley (passata dalle nostre parti l’ultima volta nel 1986) si “screpola” a causa del calore del Sole: i detriti grandi o piccoli che lascia indietro sono le Orionidi.

L’incontro  con le Orionidi è il più importante avvenimento ricorrente di questo genere dopo quello con le Perseidi che si verifica nei giorni  intorno al 10 agosto, la notte estiva delle famose “lacrime di San Lorenzo”.  Dato che lo sciame delle Orionidi è particolarmente abbondante quest’anno, come rivelato dagli esperti, hai la possibilità di vedere moltissime cosiddette “stelle cadenti”: anche una ogni due minuti (ma il picco si aggira sulle 60 meteore/ora, una al minuto).

?⭐LE STELLE CADENTI NON CI SONO SOLO D'ESTATE!?⭐ Sai che domani notte ci sarà il picco delle Orionidi? :) Tutti attendono la notte di San Lorenzo per fotografare le Perseidi, ma anche in autunno possono capitare occasioni fotografiche da non perdere! Due volte l'anno (maggio ed ottobre) la Terra attraversa la scia dei frammenti lasciati dalla cometa di Halley e questo permette di vedere un bel fenomeno di meteore, fino anche a 30 al secondo! Segui le mie dritte se vuoi fotografare questo spettacolo anche tu: ⭐ Cerca un posto più possibile lontano da città ed inquinamento luminoso (salire di quota in montagna è un'ottima idea ma attenzione al freddo!) ⭐ Lo sciame sarà visibile a partire dalla mezzanotte del 21 Ottobre puntando lo sguardo verso est (Costellazione di Orione) ⭐ Prendi il grandangolo più spinto e luminoso che hai (un 14 mm f/2.8 sarebbe l'ideale) ⭐ Un robusto cavalletto ed uno scatto remoto ⭐ Imposta un tempo di 30 sec, il diaframma più aperto che hai, ed iso compresi fra 1600 e 6400 (dipende da quanto inquinamento luminoso c'è) ⭐ Usa un intervallometro per scattare a raffica ogni 30 sec, aumentarai la probabilità di beccare una stella cadente facendo tanti, tantissimi scatti ⭐ Una volta ottenuti gli scatti, seleziona quelli che presentano il maggior numero di stelle cadenti e mettili tutti assieme in una pila di livelli in Photoshop fondendoli con il metodo di fusione "Schiarisci" ed il gioco è fatto :) Ci vuole tanta, tanta pazienza e anche tanta fortuna!? Per realizzare questo scatto che vedi (fatto durante le Perseidi di un anno fa), ho dovuto scattare al gelo per un paio di ore e fare 150 scatti!? Ma se vai in buona compagnia, accendi un fuoco, e ti godi lo spettacolo, credimi, ne varrà assolutamente la pena :) ?Se vuoi saperne di più sulla fotografia notturna, scarica la mia GUIDA GRATUITA QUI: http://www.giovannagriffo.com/tutorial-fotografia-notturna-lightpainting.html ? Be Creative, Be Extreme! www.giovannagriffo.com

A post shared by Giovanna Griffo (@giovanna.griffo) on

Le Orionidi sono visibili dalla fine di ottobre ai primi giorni del mese successivo. Per vedere le Orionidi hai dunque tempo, se il cielo sarà sereno, fino a tutta la prima settimana di novembre. Se saprai attendere oltre la mezzanotte, avrai maggior possibilità di vederle. Non perdere quest’occasione.

Immagini: Copertina |1|