Lo scatto pirotecnico e coloratissimo di una collisione tra due protostelle

Lo scatto pirotecnico e coloratissimo di una collisione tra due protostelle

Ci sono foto che non potremo, molto probabilmente, scattare mai nella vita. No, non stiamo parlando di quelle dei grandi fotografi (per quelle alcune guide e tantissimo studio possono fare la differenza); stiamo parlando di scatti spaziali che soltanto gli astronauti o gli astronomi possono fare. Come ad esempio la gigantesca foto di tutta la nostra galassia.

[advertise id=”hello-amazon”]

Qualche giorno fa ne è stata pubblicata un’altra, altrettanto sensazionale che riguarda la formazione di una stella. Grazie al telescopio Atacama Large Millimeter Array (ALMA) alcuni astronomi sono stati in grado di catturare in alta risoluzione lo spettacolo pirotecnico che ha generato la collisione di due protostelle. Puntando l’obbiettivo verso la Nube molecolare di Orione 1, a 1350 anni luce dalla Terra, una regione dello spazio sensibile a questo tipo di eventi.

Ma come è avvenuta questa collisione? Una massa di gas e polveri ha iniziato a contrarsi per effetto dell’attrazione gravitazionale, alcune protostelle poi hanno iniziano a muoversi raccogliendosi verso un centro di gravità. Durante questa fase, due in particolare (colte in flagrante dagli scienziati) si sono scontrate dando vita a questa esplosione.

Guardando l’immagine gli astronomi si sono resi conto che due protostelle erano in movimento, in direzioni opposte a quella dell’esplosione (una si muoveva a 29 chilometri al secondo, l’altra a 13).

La foto è stata pubblicata su The Astrophysical Journal. La prima volta che è stata osservata questa esplosione stellare è stato nel 2009, alle Hawaii. Da quel giorno però è stata osservata con altri strumenti più evoluti. Fino ad arrivare a questo scatto in alta definizione che rende piena giustizia a questo “epico scontro stellare”.

Immagini via YouTube