Perché molti uomini con la barba rossa non hanno i capelli rossi?

Perché molti uomini con la barba rossa non hanno i capelli rossi?

Prima era più difficile farci caso, perché non tutti ce l’avevano. Oggi, dando un’occhiata, anche solo fugace, agli uomini che ci stanno vicino è impossibile non notarla: la barba.

Tra le barbe più o meno lunghe che riempiono i visi maschili, si sono viste ogni tanto anomale pelurie rosseAnomale perché guardando il colore scuro o biondo dei capelli non hanno nessuna corrispondenza.

E ci siamo chiesti: “come è possibile avere la barba rossa se i capelli non lo sono?” Rispondere a questa domanda non è affatto semplice. Proviamo a fare un po’ di chiarezza.

Prima di tutto i capelli

Anche se non sembra, il colore dei capelli da un punto di vista genetico non è così prevedibile. I geni in questione sono “caratteri ereditari dominanti incompleti”.

In genetica si parla di “dominanza incompleta“, quando nessuno dei due alleli per un carattere è dominante sull’altro. Così tutti i geni si influenzano a vicenda senza che uno prevalga sugli altri.

Stessi geni possono quindi esprimersi in maniera differente nelle stesse persone. Questo porta ad avere, ad esempio, colori diversi per i peli delle ascelle, delle sopracciglia, del petto, del pube e ovviamente della barba.

A spiegare quello che succede al colore dei nostri capelli, e di conseguenza a quello delle nostre barbe, è la specialista Petra Haak-Bloem in questo articolo. La dottoressa lavora all’Erfocentrum, il centro nazionale olandese di informazione su genetica e tratti ereditari.

Le persone ereditano il colore dei capelli non solo dai genitori ma anche dai nonni e dagli antenati più lontani. Ecco perché è assolutamente possibile che il colore di capelli di un trisavolo salti fuori di nuovo grazie a una certa combinazione di geni, lasciando nel totale stupore i genitori.

Il colore dei capelli è determinato dalla quantità di melanina, o pigmento, nei peli. “Per le persone di pelle bianca”, ha continuato la dottoressa: “le sfumature dipendono da due tipi di melanina: la eumelanina (pigmento nero) e la feomelanina (pigmento rosso)”.

Nel caso di capelli scuri, le cellule contengono solo eumelanina. Nei biondi ce n’è meno. Mentre nei capelli rossi c’è quasi soltanto feomelanina.

christian bale barba rossa

La barba rossa dell’attore Christian Bale

Una questione di geni

Nel caso delle persone con capelli e/o barba rossi, entra in scena un gene, scoperto un decennio fa dai ricercatori, chiamato MC1R. Questo sarebbe il responsabile del rosso della nostra barba.

Il gene agisce sul cromosoma 16 producendo una proteina chiamata melanocortin 1. Questa ha un ruolo importante nella conversione della feomelanina in eumelanina.

Nel caso dei capelli rossi, la dottoressa spiega: “Quando qualcuno eredita due versioni mutate del gene MC1R, una per genitore, una quantità minore di feomelanina è trasformata in eumelanina. La feomelanina si accumula nelle cellule pigmentate e quella persona finisce per avere i capelli rossi e la pelle chiara”.

Allo stesso modo, quando cioè la conversione non avviene in maniera sufficiente, si ha la barba rossa. “Se abbiamo solo un MC1R mutato”, ha concluso Petra Haak-Bloem: “possono comparire dei peli rossi dove meno ce lo aspettiamo.” Come ad esempio sul proprio mento.

Immagine di copertina di David Goehring| 1