Quest'uomo ha trasformato lo specchio del bagno in un tablet

Quest'uomo ha trasformato lo specchio del bagno in un tablet

La crescita della tecnologia e della domotica ha fatto sì che molti tecnici abbiano iniziato a ripensare agli oggetti di uso quotidiano. Max Braun, un ingegnere che lavora per Google, ha trasformato ad esempio lo specchio del proprio bagno in uno smartphone: lo specchio infatti è in grado di mostrargli ogni mattina tutte le informazioni di cui ha bisogno, come gli appuntamenti in agenda, le mail che ha ricevuto, le previsioni meteorologiche, ecc ecc.

Per realizzarlo ovviamente ha sfruttato i materiali più all’avanguardia, componenti e schermo di ultima generazione, ma è comunque riuscito ad ottenere qualcosa di veramente unico.

Pensaci: come sarebbe più facile iniziare la giornata avendo modo di ridurre i tempi e controllare tutti gli impegni della giornata sul tuo specchio nello stesso momento in cui ti lavi la faccia, ti trucchi, oppure ti fai la barba?

Ovviamente questo tipo di tecnologia non è ancora disponibile per il mercato. Braun ha realizzato il suo smart-specchio per uso personale, non con un chiaro intento commerciale: un progetto che ha eseguito nel tempo libero, quasi unicamente per passione, ma che sta riscuotendo talmente tanto successo dopo che Max lo ha mostrato sui social da poter diventare un vero e proprio prodotto.

Ma aldilà della possibilità che Braun metta in vendita la sua creazione il suo specchio rappresenta un esempio concreto di come in futuro anche gli oggetti più impensabili potrebbero essere “smart”.

Immagini: Copertina