C'è un ‘continente sommerso’ sotto la Nuova Zelanda

C'è un ‘continente sommerso’ sotto la Nuova Zelanda

Il conteggio dei continenti sul nostro pianeta dipende molto dall’impostazione scolastica di ognuno. Esistono, infatti, tre differenti modelli per enumerarli. Ovviamente, tutti validi a seconda della prospettiva—culturale, etimologica o di contiguità geografica—dalla quale si guarda.

[advertise id=”hello-amazon”]

Adesso qualcuno sta lottando per aggiornare questi tre modelli inserendo un nuovo continente sommerso, “Zealandia”, di cui solo la Nuova Zelanda e la Nuova Caledonia sono visibili.

Prima di parlare nel dettaglio di Zealandia, però, facciamo un piccolo ripasso dei modelli di cui sopra.

Modello a sette continenti

Questo modello prende in considerazione criteri storici e culturali. In sostanza, quindi, vengono divise in due sia l’America che l’Eurasia. Quindi, come risultato, si otterrà questo elenco: Africa, Sudamerica, Nordamerica, Antartide, Asia, Europa e Oceania.

Modello a sei continenti

È il modello più usato in Italia. E prende in considerazione una prospettiva storico-etimologica, che quindi non necessita di suddividere l’America in due. Quindi, l’elenco sarà composto da: Africa, America, Antartide, Asia, Europa e Oceania.

Modello a cinque continenti

L’ultimo modello, invece, prende in considerazione la contiguità geografica. Quindi avremo “solo” cinque continenti: Africa, America, Antartide, Eurasia, Oceania.

Come dicevamo prima, però, questi modelli prenderebbero in considerazione solo le terre emerse. A sostenerlo è un articolo dell’autorevole  GSA Today, che riprende quanto sostenuto da Nick Mortimer, un geologo del GNS Science di Dunedin (che già lo afferma da più di 10 anni).

Secondo l’articolo e quanto detto da Nick Mortimer, infatti, la Nuova Zelanda e la Nuova Caledonia comporrebbero solo il 6% di Zealandia, che consterebbe in realtà di più di 5 milioni di km quadrati di crosta continentale (circa metà dell’Europa).

Zealandia si sarebbe staccato dal super-continente Gondwana circa 100 milioni di anni fa e questo avrebbe determinato il suo destino. Al momento, in ballo, non c’è in gioco la veridicità della notizia—verificata con sommozzatori e riprese dallo spazio—ma la sua certificazione. Solo che al momento non esiste un’autorità che posso esprimersi in maniera definitiva per aggiungere Zealandia tra i continenti ufficiali.

Immagine via YouTube