10 isole poco conosciute della Grecia, belle e incontaminate

10 isole poco conosciute della Grecia, belle e incontaminate

La Grecia offre paesaggi da sogno e circa 3.000 isole, di cui 227 abitate. Se sei indeciso su quale isola scegliere, puoi sempre puntare su quelle meno note che offrono spiagge poco affollate e una bellezza incontaminata perché lontane dal turismo di massa. Tra queste ci sono anche isole sconosciute, disabitate fino a qualche decennio fa, che hanno conservato l’autenticità dei paesaggi.

Spiagge bianche per i più pigri, rocciose per i più avventurosi, immerse nella natura aspra per i solitari, vivaci e con una vita notturna rilassata, diversamente dalle Isole del Peloponneso: abbiamo selezionato le dieci isole greche più belle ed emozionanti tra quelle meno visitate e conosciute.

I prezzi per una settimana in Grecia d’estate, variano da giugno a settembre, anche di molto, e in base all’isola scelta puoi valutare tutte le offerte. In generale si parte da un minimo di 200 Euro a persona a notte e puoi scegliere tra vari pacchetti che il più delle volte comprendono sia il volo, sia l’hotel o appartamento.

Schoinoussa
Isola delle piccole Cicladi, poco turistica, senza traffico, è caratterizzata non solo dai panorami bellissimi – si possono ammirare Ios e Santorini  – ma soprattutto da 17 spiagge raggiungibili a piedi. Nel senso che sono solo raggiungibili a piedi visto che nell’isola non si possono noleggiare macchine, non ci sono autobus né taxi. La vita scorre molto tranquilla, l’unico movimento che vedrete oltre a quello del mare sarà quello degli abitanti a dorso di un mulo.
Come arrivare: in aereo raggiungi Naxos o Paros e da lì un traghetto. Shinoussa si trova a due chilometri da Iraklia e mezz’ora da Koufonissi.

Schoinoussa - Isole poco note Grecia

Schoinoussa

Alonissos
La più lontana delle Sporadi ha una natura rigogliosa da ammirare con lunghe passeggiate. Panorami da film, con alti dirupi scenografici sopra baie dal mare azzurro affiancate da pinete che scendono verso l’acqua, Alonissos è molto più solitaria rispetto a Skyathos e Skopelos, ideale chi cerca relax e tranquillità.
Come arrivare: Traghetti – 4 ore di viaggio –  e aliscafi partono regolarmente da Volos.

Alonissos

Alonissos

Symi
Antica capitale del commercio delle spugne, invece delle case bianche tipiche ad accogliervi  arrivando in porto saranno – oltre al profumo dell’origano – piccole case tutte colorate nei toni pastello con le tegole rosse. Symi è ideale per una vacanza rilassante: spiagge molto belle, ristoranti molto buoni, passeggiate per silenziosi sentieri.
Come arrivare: in aereo fino a Rodi e poi in traghetto. O in nave da MykonosSyrosTinos o Atene.

Symi

Symi


Koufonissi

Un paradiso di 4 chilometri quadrati che resterà impresso nei vostri ricordi per la bellezza delle spiagge – tra le più belle di tutta la Grecia – e per l’atmosfera vivace nonostante la grandezza (o meglio, la “piccolezza”). Spiagge facilmente accessibili e poco ventilate, l’ideale per chi vuole fare vita da spiaggia trascorrendoci intere giornate
Come arrivare: in aereo fino a Naxos, Mykonos o Paros e prendere un traghetto.

Koufonissi

Koufonissi

Karphatos
Qui potete vivere le atmosfere greche autentiche, conservate tra le sue montagne ed i villaggi tipici dei pescatori. Situata tra Rodi e Creta – è la terza isola più grande del Dodecaneso – è stato finora poco visitata e per questo le sue spiagge sono rimaste incontaminate.
Come arrivare: Karpathos ha il proprio aeroporto in cui arrivano voli da Atene, Rodi e Kassos.
I traghetti invece oltre a Rodi e Kassos la collegano anche con Creta.

Karpathos

Karpathos

Iraklia
Nonostante sia la più grande delle piccole Cicladi è la meno popolata, solo 115 abitanti. Meta ideale per chi vuole staccare completamente la spina, anche in senso letterale, e trascorrere le giornate  tra libri e taverne di pesce in riva al mare, passando per l’unica strada asfaltata di tutta l’isola.
Come arrivare: in traghetto, un’ora e mezzo da Naxos.

Iraklia

Iraklia

Nisyros
È l’unica isola greca che ha nel bel mezzo dei suoi chilometri un vulcano. Per questo molti turisti la visitano in giornata con un’escursione da Kos e vanno via – si trova tra Rodi e Kos -, ed è per questo che se cerchi un’isola poco affollata per una vacanza tranquilla Nisyros è la tua meta ideale. I pochi abitanti non vivono di turismo e l’isola conserva un’atmosfera autentica, intensificata dagli scogli scuri di roccia lavica.
Come arrivare: un volo fino a Kos e da lì traghetto – 2 ore – o aliscafo – 1 ora.

Nisyros

Nisyros

Gavdos
È l’isola più meridionale della Grecia, situata nel Mar Libico. Trenta chilometri quadrati, poco meno di cento abitanti (per lo più pastori), spiagge bianche bellissime e l’entroterra fatto di paesaggi aridi e case di pietra.
Come arrivare: in traghetto dal porto di Paleochora, Sfakion o Sougia (costa meridionale di Creta).

Gavdos

Gavdos

Icarias
Situata vicino Creta, nell’Egeo nordorientale, Icarias è famosa per il mito del volo di Icaro – ma anche per le terme ed il vino rosso – ma è rimasta selvaggia a causa della catena montuosa che la attraversa e la rende poco accessibile in molti punti. Le montagne le regalano però una natura lussureggiante con ruscelli, vallate verdi e bacini di acqua dolce.
Come arrivare: in aereo da Atene e in traghetto o aliscafo da Samos, Patmos, Kos, Kalymnos e Naxos.

Tilos
Molto vicina a Rodi, ha circa 500 abitanti ed è l’isola adatta a chi cerca un’atmosfera genuina più che una vacanza movimentata. Isola molto verde è l’ideale per le passeggiate al fresco di un vento che porta l’odore del rosmarino.
Come arrivare: In aereo fino a Rodi o Atene e poi traghetto. Ma fai attenzione perché non ci sono collegamenti tutti i giorni.

Per approfondire il tuo itinerario: ti consigliamo di scegliere online le tue rotte aeree attraverso i maggiori siti dedicati che offrono offerte e sconti anche last minute. Se vuoi scoprire in dettaglio come arrivare in Grecia e nelle isole di cui abbiamo parlato, siti come questo offrono itinerari e percorsi che fanno al caso tuo. Inoltre ricordati di organizzare il tuo viaggio seguendo le indicazioni sui collegamenti aerei e marittimi. Soprattutto nelle isole più piccole, non ci sono collegamenti giornalieri.

Immagini: Wikipedia