Il futuro dei trasporti così come se lo immaginavano un secolo fa

Il futuro dei trasporti così come se lo immaginavano un secolo fa

I nostri avi, proprio come noi oggi, erano curiosi di sapere come sarebbe stato il mondo del futuro. Per comprenderlo meglio, hanno provato, sperimentato, formulato progetti, convinti che prima o poi sarebbero stati messi in pratica. 

Il sito Inverse ha raccolto un po’ di questo materiale per constatare insieme quanto le previsioni degli uomini di allora si siano avvicinate alla realtà. Alcune di queste invenzioni sono assurde anche per noi, che abbiamo a disposizione più potenti e moderni mezzi tecnologici, ma altre sono davvero incredibili, anticipando invenzioni di anni.

Anche noi ogni tanto proviamo ad andare oltre l’immaginabile, progettando di viaggiare verso Marte o di costruire un teletrasporto. Guardando queste intuizioni del passato però una cosa sembra essere chiara: che prima o poi, forse, arriverà il tempo anche per quei progetti che oggi sembrano irrealizzabili.

Tubo pneumatico

Si tratta di un tubo pneumatico a spinta, come quello che si usava per inviare lettere o pacchi all’interno di un ufficio, ma in scala più grande, per accogliere dei passeggeri. L’invenzione è stata a un passo dalla sua realizzazione. A Londra nel 1850 ne è stato costruito uno e più o meno negli stessi anni anche a New York. Quello che ha sempre impedito la sua finale realizzazione è stata la fisica. Non c’era ancora modo di trovare la quantità di potenza necessaria per creare una spinta così forte. Questa stessa tecnologia oggi sta alla base di quello che si preannuncia come il futuro dei trasporti: l’Hyperloop.

Ekranoplano

È uno dei primi progetti in assoluto nella storia dell’aviazione. Mezzo aeroplano e mezzo aliscafo, a quel tempo si pensava fosse più utile per un aeroplano muoversi sulla superficie dell’acqua, piuttosto che in volo. I russi, anni dopo, ne hanno realizzato alcuni modelli.

Dirigibile

Dagli anni ’20 ai ’30 i dirigibili erano considerati il futuro dell’aviazione. Gli aerei erano reputati inadatti, senza futuro. Anche dopo l’incidente dell’Hindenburg, l’aeromobile più grande mai costruito, la moda dei dirigibili ha continuato, fino a quando l’avvento degli aerei non si è fatto finalmente decisivo.

L’autobalena

L’attenzione alle fonti di energia rinnovabile era un impegno anche di alcuni ingegneri del passato. Questa idea però non si può definire delle migliori. Negli anni 2000, i nostri antenati ci immaginavano sott’acqua a cavalcare una balena.

Nastro trasportatore autostradale

Accendi la macchina, mettiti sotto il nastro e spegni il motore. Devi andare a trovare i parenti fuori città? Seleziona la destinazione, aspetta che il gancio del nastro tiri su la macchina e goditi il viaggio come fossi in funivia. Sembra una follia? Ma scusa, Google maps o le macchine senza pilota non fanno proprio questo?

Immagine via Wikimedia