È nato l'Atlante dei Cammini: oltre 40 sentieri per scoprire l'Italia

È nato l'Atlante dei Cammini: oltre 40 sentieri per scoprire l'Italia

Il turismo lento è una moda che pian piano sta guadagnando sempre più apprezzamento: si tratta, molto semplicemente, di optare per mezzi di trasporto che ti permettano di goderti veramente il territorio mentre viaggi. Il cicloturismo e il trekking sono due esempi perfetti: e oggi con l’Atlante dei Cammini è possibile scoprire oltre 40 mete italiane per questo tipo di viaggio.

I viaggi a piedi sono infatti uno dei metodi più affascinanti per conoscere il nostro Paese, e il sito dei Beni Culturali, Cammini d’Italia, ha deciso di mappare i più belli per offrire più alternative possibili ai suoi utenti.

L’Atlante contiene percorsi e itinerari che spaziano su oltre 40 cammini: ci sono quelli dedicati ai pellegrinaggi, come i cammini francescani, lauretani e benedettini, quelli culturali che ripercorrono sentieri di interesse storico, come quello che scavalla l’Aspromonte o il cammino di Dante, che attraversa i luoghi dove Dante visse in esilio e scrisse la Divina Commedia.

“È un progetto pensato per quanti vogliono, e sono sempre di più, vivere il nostro Paese, andando al di là di una semplice vacanza. Per i visitatori che amano immergersi in quel patrimonio diffuso di arte, buon cibo, paesaggio e spiritualità che rappresentano l’essenza dell’Italia” ha dichiarato Dario Franceschini, ministro dei Beni culturali.

L’Atlante, in questo modo e seguendo l’ispirazione del turismo slow, diventa uno strumento preziosissimo per agevolare quei turisti che decidono di muoversi a piedi, in bicicletta o con altre forme di mobilità sostenibile. Ed è così che si creano nuovi canali economici per arricchire il turismo: rinnovando le modalità attraverso cui si può incentivare il territorio.

Il progetto nasce nel 2016, in occasione dell’Anno Nazionale dei Cammini proclamato dal Mibact, e che coinvolge tutti gli enti statali del territorio italiano. L’obiettivo è quello di valorizzare 6600 chilometri di cammini naturalistici, religiosi, culturali e spirituali che attraversano l’Italia, incanalando il turismo anche in zone che solitamente non sono così battute.

Le mappe presenti nell’Atlante sono dotate di tutte le informazioni necessarie: distanza, codice segnaletico, snodi e strade alternative. Gli oltre 40 cammini sono stati selezionati attraverso undici criteri, che vanno dalle infrastrutture presenti, alla sicurezza, fino alla quantità di servizi disponibili per il pubblico, come alloggi e ristoranti. Nel corso del lavoro preliminare le proposte inviate dai vari enti sono state 113 in tutto, ma solo 41 hanno per ora ottenuto una menzione nell’Atlante dei Cammini.

Oggi faccio che me la faccio a piedi // Roma – Castel Gandolfo ?

A post shared by Simona Settembre (@cose_ovunque) on

Trova subito il cammino che fa per te su questa mappa molto intuitiva.

Immagini: Copertina