Aurora boreale: come vederla spendendo il meno possibile

Aurora boreale: come vederla spendendo il meno possibile

Poter avere la fortuna di ammirare un fenomeno naturale come l’aurora boreale è un privilegio che non capita a tutti: si verifica soltanto in certe stagioni e i luoghi in cui è possibile vederla sono pochi.

Spesso, poi, i costi di un viaggio nei paesi in cui si può vedere l’aurora boreale sono considerevoli: ma per coloro che desiderano farlo è possibile organizzarsi in modo da contenere molto la spesa. Vediamo come.

Sul mercato, in base anche alle attività accessorie e ai periodi dell’anno in cui si prenota, i costi dei tour organizzati espressamente per assistere al fenomeno spaziano intorno ai 1400 euro a testa, e per una famiglia questo può rappresentare una soglia proibitiva. Selezionando autonomamente le proprie scelte, però, è possibile scendere fino a 500 euro.

Innanzitutto individuiamo il paese in cui è più economico organizzare il viaggio: fra le nazioni scandinave vicine all’anello boreale, la Norvegia è sicuramente quella che offre una scelta migliore e più ampia di voli low cost che partono direttamente dall’Italia. Organizzandosi in anticipo è possibile spendere fra i 150 e i 200 euro a persona.

I periodi migliori per prenotare il viaggio sono sicuramente settembre e marzo, in prossimità degli equinozi: in questi mesi non soltanto si verificano le aurore più intense, ma il costo del volo e del pernottamento è più contenuto.

aurora-1

A proposito di pernottamento, poi, l’opzione migliore è rappresentata dall’affitto di un bungalow in un’area di campeggio: rispetto agli hotel (che in Norvegia hanno mediamente costi più alti degli alberghi italiani), queste aree sono più organizzate ed economiche, ma ovviamente per farlo si deve organizzare un viaggio di gruppo.

Dividendo la spesa in almeno cinque o sei partecipanti, i costi si riducono notevolmente. Riuscire a organizzare un viaggio di questo tipo è sicuramente la scelta migliore, perché oltre alla divisone delle spese per il pernottamento, consente anche di richiedere offerte convenienti alle compagnie aeree o ai gestori dei tour.

Seguendo questi piccoli accorgimenti, si totalizza una spesa che può variare fra i 500 e i 650 euro: meno della metà del costo più diffuso sul mercato.

Immagini: Copertina | 1