Balestrino, il paese fantasma della Liguria in cui il tempo si è fermato a cinquant'anni fa

Balestrino, il paese fantasma della Liguria in cui il tempo si è fermato a cinquant'anni fa

I paesi fantasma sono in grado di stregare chiunque, coinvolgendo anche l’altro capo del mondo. È quello che sta succedendo, notizia di qualche giorno fa, a Craco, il paese abbandonato in Basilicata.

Il sindaco ha infatti reso noto che sono stati avviati scambi interculturali con enti turistici giapponesi: “Piccoli gruppi di turisti stanno raggiungendo con periodicità Craco”, ha detto il sindaco: “attratti dalla bellezza del paesaggio e dalla suggestione di una ghost town che ha stimolato l’interesse di fotografi, progettisti, paesaggisti e cineasti. È su questi aspetti che intendiamo realizzare un ponte di interscambio culturale con il Giappone”.

In Italia però Craco non è l’unica ghost town. Ci sono città che si stanno purtroppo avviando a questo triste destino, come Civita di Bagnoregio nel Lazio (soprannominata la “città che muore”) e altre che sono disabitate da tempo come Balestrino, in Liguria.

balestrino_1

Il borgo vecchio di Balestrino, in provincia di Savona, a causa di franeproblemi di stabilità venne evacuato nel biennio 1962-1963. Proprio in quegli anni venne costruito un “nuovo paese” più a valle. Oggi questo nuovo paese conta 595 abitanti, secondo un censimento di due anni fa.

balestrino_2

Oggi nel borgo antico non si sente passare nessuno, le strade sono silenziose e molte abitazioni, in seguito ai crolli, hanno anche perduto le finestre. La natura come spesso succede in questi casi si sta riprendendo lo spazio che gli è stato tolto per far spazio all’insediamento umano. Anche l’orologio del campanile si è fermato, di pari passo con il tempo, che in questo posto sembra non esistere più.

Nel 2015 sono iniziati però i lavori di restauro del borgo per rendere di nuovo accessibile questo paese fantasma che suscita così tanta attenzione da parte dei turisti non soltanto italiani, come abbiamo potuto vedere nel caso di Craco.

balestrino_3

Tra le costruzioni importanti e antiche del borgo da preservare ci sono la chiesa di Sant’Andrea costruita alla fine del ‘500, l’oratorio della Madonna di Marzo costruita un secolo prima e il castello, edificato dal marchese Pirro II Del Carretto che oggi sovrasta imponente il paese di Balestrino, dove il tempo si è fermato a cinquant’anni fa.

balestrino_4

Immagini via Flickr e Wikipedia | 1 | 2 | 3 | 4 | 5