I cammini italiani per ammirare i colori dell’autunno

I cammini italiani per ammirare i colori dell’autunno

Qualche tempo fa, il Ministero dei Beni Culturali ha annunciato che il 2016 è l'”anno del cammino“. In quell’occasione ti avevamo parlato del Cammino della Rosa, del Cammino di San Benedetto, del Tratturo Magno e della Via Francigena. Oggi, però, vogliamo integrare questa lista con altre alternative, più brevi, ma altrettanto suggestive grazie ai colori della stagione autunnale.

Ecco, quindi, i percorsi che abbiamo selezionato per te.

Toscana

In Toscana, puoi passeggiare tra i sentieri che intersecano la via Francigena nelle campagne ai piedi di Monteriggioni, un paesino di origini medievali in provincia di Siena. Oppure, se sei più allenato, puoi percorrere il sentiero del Casentino, tra eremi, chiese e castelli e la possibilità di scorgere persino qualche lupo.

Puglia

Colline, testimonianze preistoriche, alberi secolari. In Puglia puoi osservare tutto questo e molto altro percorrendo i sentieri del Gargano. Da Rodi fino a Montemaggiore, tra camminate lungo la costa e nell’entroterra, hai la possibilità di vedere i colori autunnali della foresta Umbra.

Calabria

In Calabria, c’è la possibilità di poter percorrere la costa ionica calabrese, nella punta più estrema della nostra penisola. Tra mare limpido, agrumi, borghi arroccati, e colori tipici della macchia mediterranea, puoi vedere in lontananza lo spettacolo del sole che tramonta sull’Etna, da immortalare con la fotocamera.

Piemonte

In Piemonte esistono diversi sentieri nella Val Pellice, in Val Lemina e ovviamente nella Valle del Po. A seconda di che zona preferisci, potrai fare trekking tra corsi d’acqua, incisioni rupestri e colori autunnali.

Sicilia

In Sicilia, puoi percorrere i sentieri del Parco dei Nebrodi, la più grande area protetta dell’intera regione, e delle zone limitrofe. Così facendo, non solo hai la possibilità di scorgere la fauna del luogo, come volpi, marmotte e gufi, ma anche di passare di fronte ai Megaliti dell’Argimusco, definita la Stonehenge siciliana.

Immagine via Flickr