Preparati ai lunghi cammini: la Grande Traversata Biellese intorno a Oropa

Preparati ai lunghi cammini: la Grande Traversata Biellese intorno a Oropa

Se quest’estate hai intenzione di affrontare uno dei grandi cammini del mondo, dal cammino di Santiago al Kumano Kodo giapponese, avrai già iniziato ad allenarti con costanza. Magari percorrendo nel fine settimana qualche tratto della Via Francigena per tenerti in forma. E arrivare all’appuntamento col cammino pronto a fare (almeno) una trentina di chilometri al giorno.

Due tratti di Via Francigena adatti allo scopo (Ivrea-Viverone e Viverone-Santhià), d’altronde, si trovano anche nell’area che oggi ti consigliamo di esplorare: l’area del Biellese, forse sottovalutata dagli escursionisti, ma dalla bellezza e varietà davvero sorprendenti. In particolare, mettiamo a fuoco una rete sentieristica molto vasta del biellese, fra le più moderne e meglio segnalate d’Italia. Un percorso ad anello che parte e torna al magnifico Santuario di Oropa.

Trekking intorno al Santuario di Oropa

A circa 1200 metri s.l.m., l’imponente Chiesa Nuova e il Santuario di Oropa, che secondo la tradizione fu fondato nel IV secolo, si trovano in una conca naturale circondati dall’anfiteatro naturale delle Prealpi Biellesi, su un fianco del Monte Mucrone, che si può raggiungere tramite una via escursionistica che parte proprio da Oropa. Da Biella, Oropa dista circa 12 chilometri: qui un percorso escursionistico abbastanza agevole ma bellissimo (dislivello di ca. 700 m), che incrociando tre sentieri ti indica come coprire la distanza a piedi. Come per gli escursionisti, per gli appassionati di alpinismo le occasioni a Oropa non mancano. Una bella via ferrata (dedicata all’alpinista Nito Staich), ad esempio, su una cresta del vicino Monte Tovo, permette di ammirare da una posizione molto favorevole, dall’alto, tutto il santuario.

Come abbiamo anticipato, però, rete sentieristica fra le più moderne in Italia che procede da e verso Oropa è la Grande Traversata Biellese.

Prepararsi ai grandi cammini lungo la Grande Traversata Biellese

Vasto itinerario ad anello, la Grande Traversata del Biellese è un trekking adatto a tutti. Si svolge tutto a quote moderate, è lungo in totale 234 chilometri, ed è stato “assemblato” unendo carrozzabili e sentieri che conducono ai luoghi di maggior interesse storico-artistico, e naturalistico, della zona. Pochissimi i tratti asfaltati—comunque poco trafficati—che è necessario percorrere: quasi tutto il trekking si fa nella natura. E soprattutto a piedi: ci sono alcuni tratti non ciclabili, e quelli montani sono poco adatti anche alla mountain bike. Insomma: è un percorso specialmente per camminatori, ed è stato pensato anche come “allenamento” ai grandi cammini del mondo.

È anche per questa ragione che la Grande Traversata Biellese è divisa in moltissime tappe: sono 57, sono brevi (qualche chilometro), e sono a loro volta accorpate in modo da formare 15 tratte più lunghe (fra 10 e 20 km), ciascuna completabile in un giorno di cammino, o in mezza giornata. La Traversata, quindi, si può completare in 15 giorni al massimo, oppure, grazie all’intelligente e capillare frazionamento, può essere percorsa a frammenti, a seconda delle intenzioni. Senza il pericolo di smarrirsi, perché la segnaletica è efficace (i segnavia sono gialli e con il logo GbT sopra). E comunque è possibile scaricare le mappe di ognuna delle 57 tappe.

Se dovessimo consigliartene qualcuna, diremmo le tappe del primo dei 15 tratti, lungo una quindicina di chilometri. Dal Santuario di Oropa, attraverso boschi, pascoli e mulattiere, attraversando piccoli borghi, fiancheggiando torrenti e casolari, si arriva—dopo aver percorso davvero pochissimi tratti asfaltati—al Santuario di Graglia, un luogo di pellegrinaggio davvero magico, anche perché poco frequentato.

Il cammino di Oropa

La quota più elevata di tutta la Grande Traversata Biellese si raggiunge proprio nei pressi di Oropa. Praticamente tutto il cammino si svolge al di sotto dei 1000 metri. Non aspettare dunque la piena estate (a meno che tu non voglia percorrere solo i tratti montani): i periodi migliori per scoprire la Grande Traversata Biellese sono la tarda primavera, fino alla fine di giugno, e il mese di settembre.

Proprio nei mesi suddetti, il tour operator Viaggi e Miraggi, con il coordinamento di Biella Turismo, organizza il Cammino di Oropa, con tanto di credenziale e testimonium, come nei più importanti cammini. Il percorso è in 7 tappe. Distribuite in due periodi. 4 tappe da Santhià a Oropa—lungo un tratto di Via Francigena e altri tratti della Grande Traversata Biellese—e altre 3 tappe da Oropa al Santuario della Brughiera e Toviero.

Qui trovi tutte le tappe del cammino nel dettaglio, le date e i costi.

Immagini: Copertina di Antonio Molinari