La piscina naturale di Cane Malu: una delle meraviglie della Sardegna

La piscina naturale di Cane Malu: una delle meraviglie della Sardegna

La Sardegna è una regione piena di bellezze naturali inestimabili, dotata di un mare stupendo: e fra questi luoghi incantati c’è anche la piscina naturale di Cane Malu, un luogo poco conosciuto ma estremamente pittoresco.

[advertise id=”hello-amazon”]

Si tratta di una scanalatura di trachite bianca, scavata dall’erosione sulla costa vicino a Bosa, nella parte nord-occidentale della Sardegna. Il nome deriva da una leggenda popolare, secondo cui la forma della piscina naturale ricorda quella di un cane che prende vita quando il mare è mosso.

sardegna-1

Oggi la forma della piscina è cambiata: le continue maree hanno continuato a corrodere la roccia, scavando un’apertura che collega il mare alla vasca della piscina. Sembra quasi un guscio d’uovo scavato nella roccia che contiene uno specchio d’acqua cristallino, in cui viene voglia di immergersi all’istante.

Si trova nella spiaggia di Bosa Marina che si estende fino a Capo Marrargiu: una zona ricca di piccole calette in cui addentrarsi e dove poter fare escursioni. Nel tempo, il luogo è diventato molto noto fra gli abitanti della zona: che si radunano qui nelle giornate d’estate per godersi un bagno nelle sue acque—che mantengono una temperatura leggermente differente rispetto al mare—e per dedicarsi ai tuffi.

L’insenatura della piscina in realtà diventa molto insidiosa quando il mare è mosso, e il suo fondale scivoloso e ricco di ricci di mare può diventare ostico da risalire. Quindi è meglio non avventurarsi al suo interno quando sale la marea.

sardegna-2

Per raggiungerla, si deve percorrere a piedi un sentiero che si snoda da Sas Covas e conduce all’altura di Sa Sea: perché recentemente il comune ha deciso di vietare il transito alle auto.

Immagini: Copertina | 1 | 2