La cascata di lava delle Hawaii

La cascata di lava delle Hawaii

Durante il mese di gennaio una parte della scogliera del vulcano Kilauea, alle Hawaii, ha ceduto creando una vera e propria cascata di lava che si è riversata nell’oceano. Un evento mai visto che insieme ad altri fenomeni bizzarri e straordinari, fa comprendere quanto la natura possa riservare spettacoli continui.

Il vulcano si trova sul “delta di lava di Kamokuna“, una zona ricca di giacimenti lavici, all’interno del Parco nazionale dei vulcani delle Hawaii. Il fenomeno si è verificato a causa del disgregamento di una porzione di terreno che ha creato una fessura da cui è sgorgata la lava.

Riversandosi in mare, il magma ha creato una grossa nube di vapore e degli effetti cromatici mai visti nell’acqua: una lingua di fuoco liquido che si spegne nel mare. Dopo pochi giorni a osservare il fenomeno è accorso il fotografo e documentarista Warren Fintz, che da anni si interessa di attività vulcaniche. Fintz, a bordo di una piccola imbarcazione, si è avvicinato alla cascata, e ha avuto modo di fotografarla.

“Sono anni che fotografo le eruzioni di lava, ma non mi era mai capitato di osservare un avvenimento così unico e spettacolare,” ha dichiarato. Il 2 febbraio una frana aveva bloccato il flusso della lava, e la cascata si era placata: generando grande delusione in tutti quei turisti che erano accorsi per ammirarla. Da qualche giorno, però, la lava è tornata a riversarsi nell’oceano, e i geologi stanno cercando di valutare l’impatto che questo può avere sul bioritmo di quest’area.

Avvicinarsi alla cascata è molto pericoloso. Il flusso di lava erode la pietra, innescando continue frane: la scogliera è alta più di 28 metri, e le pietre che cadono in mare provocano delle onde che rendono difficoltosa la navigazione. Nonostante questo, però, sono molte le imbarcazioni che tentano di avvicinarsi, come testimoniano i molti video realizzati da coloro che ci sono riusciti.

Immagini: Copertina