Cinque attrazioni da non perdere visitando la Finlandia

Cinque attrazioni da non perdere visitando la Finlandia

Per essere sempre preparati a un eventuale discorso tra amici sulla Finlandia, bisogna ricordare tre informazioni di base: è il paese di Babbo Natale, è molto freddo (le temperature massime oscillano fra i 12 e i 14 gradi centigradi d’estate), e anche il meno popolato del Nord Europa.

La maggior parte della popolazione è concentrata nella parte meridionale del Paese. Questo però significa che, con una densità di 18 abitanti per km², il Paese scandinavo è pieno di panorami naturalistici intatti e centri caratteristici.

Quindi se ti piace la natura e i viaggi sono una parte fondamentale della tua vita abbiamo pensato di darti qualche spunto per farti un’idea su come organizzare un eventuale tour.

Suomenlinna

Un giro nella capitale Helsinki, fondata nel 1550 per volere del re di Svezia Gustavo I Vasa, situata nel Golfo di Finlandia e caratterizzata dal cosiddetto “stile nordico”, è abbastanza scontato. Secondo Lonely Planet, tra l’altro, “è molto diversa da qualsiasi altra cittadina finlandese”, anche “grazie all’affascinante mix di influenze svedesi e russe”. Ciò che, invece, bisognerebbe mettere in conto è un giro a Suomenlinna: una fortezza marina edificata su un arcipelago di sei isole a largo della capitale finlandese.

La fortezza fu voluta dal governo svedese nel 1748 per proteggere il Paese contro l’espansionismo russo, ed è stata dichiarata Patrimonio dell’UNESCO nel 1991. Per arrivarci, occorre prendere un traghetto (5 euro andata e ritorno) che impiega dieci minuti per arrivare a destinazione. L’isola principale, la vera attrazione in cui si trovano la chiesa, la fortezza principale e suggestivi panorami sul mare, si gira in circa due/tre ore.

Porvoo

A circa 50 chilometri a est di Helsinki, si trova Porvoo: la seconda città più antica della Finlandia, fondata circa ottocento anni fa. È stata per molto tempo un punto cruciale per gli scambi commerciali negli altri Paesi, tanto che le sue maggiori attrazioni, dei magazzini dal colore rosso sgargiante nella Old Town, ne sono una diretta testimonianza.

Alla città di Porvoo si può accedere tramite un ponticello, superato il quale è possibile vedere la cattedrale ortodossa e soprattutto le viuzze costellate di deliziosi negozietti e tipiche casette di legno finlandesi. Inoltre, si può anche accedere alla fabbrica di cioccolato della città, dove puoi assaggiare tutto quello che viene esposto al pubblico.

Tervetuloa ihana syksy! #syksy #autumn #porvoo

A post shared by Kaisa Maria (@kaisamaria_t) on

Turku

Situata nella Finlandia sud-occidentale, Turku è una tipica città medievale europea. Tutto, come tradizione medievale vuole, ruota intorno al fiume (Aura), lungo il quale molte piccole imbarcazioni sono attraccate e dove si può passeggiare sulle vie di ciottoli.

Inoltre, nella riva a est dell’Aura ci sono diverse attrazioni, tra cui la cattedrale, il museo Sibelius, la città vecchia, il museo artigianale Luostarinmäki, e il museo d’arte Wäinö Aaltonen.

Nonostante sia una città piena di storia, però, Turku è anche molto movimentata: mentre d’estate vengono organizzati diversi festival dedicati all’arte e alla musica, durante tutto l’anno è piena di localini tra cui il famoso Gaggui in cui si possono assaggiare dei buonissimi dolci tipici.

Aura River in Turku!

A post shared by Jay Cesora Orense (@jayorense) on

Il Parco del lago Päijänne

Situato tra le regioni di Päijät-Häme e dell’Ostrobotnia centrale, nel sud della Finlandia, il Päijänne è l’ottavo lago per estensione d’Europa. La sua parte inferiore è compresa nell’omonimo parco che racchiude un’area di 14 km².

D’estate il parco offre ai visitatori tantissimi sentieri per il trekking e per la bicicletta, d’inverno per il pattinaggio su ghiaccio e per la motoslitta. Si può anche soggiornare lì, in un accogliente cottage.

Rovaniemi

Spostiamoci a nord, e precisamente in Lapponia, per saperne un po’ di più sul capoluogo di regione Rovaniemi. Si tratta di una cittadina di 60mila abitanti, conosciuta nel mondo come “la città di Babbo Natale”. Ovviamente a dicembre tutto si anima in funzione del Santa Claus Village, e nel periodo delle aurore boreali il giardino dietro il Museo artico è un punto ben noto dove vederle.

Inoltre, questa città è perfetta per gli amanti della neve: Rovaniemi ne è coperta per circa sei mesi all’anno, da settembre in poi. Tanto che, appena tutto ghiaccia, si moltiplicano le attività dedicate allo sci di fondo, alla pesca nel ghiaccio e alle escursioni in motoslitta.

Immagini | Copertina