Cinque cose da vedere in Normandia

Cinque cose da vedere in Normandia

Fra le regioni della Francia, la Normandia è sicuramente una delle più famose. Diventata storicamente celebre per essere stata uno dei luoghi strategicamente più importanti per la riconquista dell’Europa occidentale da parte degli Alleati durante la Seconda Guerra Mondiale, la Normandia è anche una delle zone più poetiche e belle del nostro continente.

[advertise id=”hello-amazon”]

Situata nel nord-ovest del paese, questa regione occupa la vallata della Senna, ed è divisa in cinque dipartimenti: CalvadosManicaEureOrne,  e Senna Marittima. È stato uno degli insediamenti più prolifici e floridi dei Normanni, e da qualche anno per celebrare questa cultura il 29 settembre si tiene la Fête des Normands.

Dal punto di vista paesaggistico e metereologico, la regione si trova tra due sezioni naturali: il bacino parigino e il massiccio armoricano. Le condizioni del clima non mutano troppo in queste due regioni, ma il paesaggio costiero sì: ci sono vaste spiagge di sabbia fine nel Calvados—la zona che va da Auge, a Bessin, fino alla Costa fiorita—, e alte scogliere nella regione di Caux.

La campagna è meravigliosa, e costellata di “haie“, le mastodontiche siepi divenute famose durante la Seconda Guerra Mondiale per le aspre battaglie che vi si sono combattute. Ma l’entroterra della Normandia è anche ricco di storia e di meravigliosi castelli: come quello di Fontaine-Henry, di Bourgtheroulde a Rouen, o Saint-Maurice-d’Ételan.

Essendo una delle regioni più visitate dai turisti, ovviamente i prezzi di una vacanza in Normandia possono variare molto in base alla stagione in cui si prenota. Il consiglio migliore è quello di prenotare un volo con atterraggio all’aeroporto di Beauvais, per poi prendere una macchina a noleggio. Visitare la Normandia presuppone parecchi spostamenti—per riuscire a visitarla bene ti servirà come minimo una settimana—e questo ti farà risparmiare tempo e denaro.

Su TripAdvisor sono moltissimi i consigli degli utenti circa alberghi e ostelli economici: con prezzi che variano dai 58 euro a notte, fino ai 150 in base alla località. Ma vediamo adesso quali sono le mete predilette per un viaggio del genere.

Mont Saint-Michel

Con 3.200.000 di visitatori all’anno, questo isolotto situato vicino alla costa settentrionale, dove sfocia il fiume Couesnon, è in assoluto l’attrazione più famosa e apprezzata della Normandia. Qui nel X secolo fu costruito un bellissimo santuario in onore di San Michele Arcangelo, che dal punto di vista architettonico ha pochi eguali nel mondo. Tutti gli edifici costruiti sull’isola sono considerati monumenti storici, e questo fa di Mont Saint-Michel un vero e proprio museo, tanto che dal 1979 è considerato Patrimonio dell’UNESCO.

normandia-1

Cattedrale di Rouen

Questa cattedrale è uno degli edifici in stile gotico più celebri del mondo. Si trova a Rouen, nella città vecchia, affacciata sulla Piazza Del Mercato, la stessa in cui nel 1431 fu giustiziata Giovanna D’Arco. La cattedrale è famosa per quella che viene chiamata “Tour lanterne“: una torre la cui guglia è situata a oltre 150 metri dal suolo. Il che l’ha reso, fino al 1880, l’edificio più alto del mondo.

normandia-2

Abbazia degli Uomini

Questo portentoso monumento, fatto costruire a Caen da Guglielmo il Conquistatore, è uno dei palazzi medievali più famosi e belli d’Europa. Edificato fra l’XI e il XVIII secolo, si trova a ovest della città, nel quartiere di Bourg-l’Abbé. Ha un’abbazia gemella, chiamata L’Abbazia delle Donne. Le fortificazioni, i bastioni, la Sala delle Guardie, e l’antico frantoio sono ancora oggi quasi intonsi, e rappresentano tutta la loro magnificenza architettonica.

normandia-3

Veules-les-Roses

Questo piccolo comune, di nemmeno 600 abitanti, situato nel dipartimento della Senna Marittima, nell’Alta Normandia, è probabilmente il paese più caratteristico della campagna di questa regione. Sembra letteralmente uscito da una fiaba, con il fiume Veules che lo attraversa e le sue casette di pietra circondate dai fiori. Qui si trovano l’Hôtel des Tourelles—un vecchio presbiterio ristrutturato per diventare un albergo—la chiesa di San Martino, risalente al XIII secolo, e uno storico monumento a Victor Hugo.

normandia-4

Le spiagge del D-Day

Al di là delle ricchezze storiche e naturali di questa regione, la Normandia rimane comunque celebre per le spiagge su cui sbarcarono gli Alleati il 6 giugno 1944, riuscendo a rompere le difese naziste nell’Europa occidentale, e cominciando l’avanzata che contribuì a porre fine alla Seconda Guerra Mondiale. Tutto questo tratto di splendida costa, a nord di Caen, è chiamato Côte de Nacre, ed è disseminato di resti di quel tragico giorno. Le cinque spiagge su cui si concentrarono gli sbarchi alleati—allora nominate in codice Utah, Omaha, Juno, Sword e Gold—sono ancora oggi piene di relitti militari, edifici militari diroccati, e monumenti ai caduti.

Immagini: Copertina | 1 | 2 | 3 | 4