I cinque luoghi più caldi del nostro pianeta

I cinque luoghi più caldi del nostro pianeta

Sebbene la calura estiva ormai si faccia sentire un po’ in tutta Italia, esistono dei luoghi in cui le temperature raggiungono livelli davvero inimmaginabili e che saremmo difficilmente in grado di sopportare. Stiamo parlando di zone del nostro pianeta soprattutto desertiche, situate tra Asia, Medio Oriente e Africa.

Non sono sicuramente mete che sceglieremmo per le vacanze estive, ma ci fanno comprendere che, alla fine, non siamo messi così male. È proprio con questo spirito che il sito statunitense Foreign Policy ha voluto stilare una lista dei luoghi più caldi del pianeta per i suoi lettori americani che, in questi giorni, stanno particolarmente patendo le alte temperature. Ecco di seguito i primi cinque, in ordine crescente.

Valle della morte, California. Picco massimo: 57° C

Il quinto posto è occupato dalla Valle della morte (Death Valley National Park), unico luogo del territorio statunitense della lista. Ubicata in California e in piccola parte in Nevada, la valle rientra nel computo dei 59 parchi nazionali statunitensi, si estende per 13.518 km², ed è famosa per tre motivi. Innanzitutto è il punto geograficamente più basso degli Stati Uniti. In effetti, poi, è anche il più caldo: nel mese di luglio la temperatura media si aggira intorno ai 46 gradi centigradi. Infine: dall’Ottocento in poi è diventata una terra di conquista, in quanto ricca di oro e argento.

El Azizia, Libia. Picco massimo: 58° C

El Azizia è una città nel nord ovest della Libia. Nonostante conti una popolazione di circa 300mila abitanti, però, non è del tutto un luogo ospitale. Il motivo? La zona è soggetta, a causa del vento, a forti escursioni termiche che possono portare nel giro di poche ore a un drastico abbassamento delle temperature di circa 20 gradi e viceversa. Inoltre, dopo che nel settembre 1922 venne registrata a el-Azizia una temperatura massima di 58 °C, per oltre 90 anni si è pensato che la zona fosse la più calda del pianeta. Ma grazie a nuove rilevazioni e visto che in questa lista occupa il quarto posto, sappiamo che non è così.

luoghi a

Turpan, Cina. Picco massimo: 66,7 °C

Turpan, Turfan o Tulufan è una cittadina di 300mila abitanti nell’est della regione autonoma dello Xinjiang. Si tratta del secondo luogo più basso del mondo emerso e il suo punto più profondo è situato a −154 metri. Ciò significa che la principale conseguenza della profonda depressione consiste in una forte escursione termica tra le diverse stagioni. La temperatura media annuale si attesta intorno ai 39 gradi, ma i picchi nei mesi più caldi sono molto più alti.

luoghi caldi ok

Queensland, Australia. Picco massimo: 68,9 °C

Nonostante sia al secondo posto della classifica, Queensland da molti anni si contende il primato con il luogo che troverai al primo posto da diversi anni. Si tratta di uno stato dell’Australia che occupa la parte nord-orientale del continente e che, purtroppo, è molto nota per i fatti di cronaca nera avvenuti nel corso degli anni. Lo Stato ha assunto il nome Queensland in onore della regina Vittoria che il 6 giugno 1859 firmò un documento in cui lo separò dal Nuovo Galles del Sud. Il picco massimo di 68,9 °C è stato registrato nel 2003.

luoghi b

Deserto di Lut, Iran. Picco massimo: 70,7 °C

Il Deserto di Lut, ubicato al confine tra Iran e Afghanistan, è una delle zone più aride del pianeta. Le temperature sulla sua superficie sono così elevate che l’intero deserto è stato dichiarato dai ricercatori “zona abiotica”—in pratica priva di vita. Nel 2005, proprio nel Deserto di Lut è stata registrata la temperatura più alta della terra di 70,7 gradi centigradi.

luoghi caldi 5

Immagini | Copertina | 1 | 2 | 3 | 4