Cinque siti archeologici che non puoi non visitare

Cinque siti archeologici che non puoi non visitare

I grandi siti archeologici, come ad esempio quello di Pompei, rappresentano delle ricchezze inestimabili: permettono di confrontarsi direttamente con la storia e di ammirare i reperti là dove sono stati rinvenuti.

In giro per il mondo ce ne sono ovviamente moltissimi, e scegliere quali sono i migliori è veramente complicato. Per questo abbiamo deciso di creare una lista scegliendone alcuni che, pur essendo ricchissimi di valore culturale, non vengono solitamente inclusi fra i più importanti. Sono tutti siti in cui si possono visitare resti di epoca romana.

Afrodisia – Turchia

Questa antica città romana, a poca distanza dalla costa turca, è considerata una delle scoperte archeologiche più importanti degli ultimi cinquant’anni. E questo grazie all’ottimo stato in cui sono stati rinvenuti i reperti. Nel sito di Afrodisia, infatti, è possibile ammirare l’antica sala del consiglio cittadino, un meraviglioso teatro, e un santuario dedicato agli imperatori dell’antica Roma che conserva inestimabili pannelli scolpiti.

siti-1

Masada – Israele

Anche a Masada, un’antica città situata nella regione meridionale d’Israele, è possibile ammirare dei resti di epoca romana in ottimo stato. E questo grazie al clima arido. I visitatori possono visitare le costruzioni erette dall’esercito romano durante l’assedio del 74 d.C. che mise fine alle rivolte ebraiche e l’antico e maestoso palazzo di Erode.

situ-2

Oplonti – Campania

Questa città, rimasta seppellita sotto la lava dopo la stessa eruzione del Vesuvio che colpì Pompei, presenta un’unica grande attrattiva: una villa imperiale—con una piscina olimpionica, delle sale maestose e dei giardini finemente decorati—che alcuni ritengono appartenesse a Poppea, la sposa dell’imperatore Nerone.

siti-3

Segovia – Spagna

Alla fine del I secolo d.C., i romani costruirono un enorme acquedotto a Segovia, alto quasi 30 metri e composto da 36 spettacolari archi. Ancora oggi questa costruzione attraversa il centro della città e rappresenta uno dei reperti storici meglio conservati al mondo.

siti-4

Timgad – Algeria

Alle soglie del deserto del Sahara, sorge questo antico centro urbano, costruito dai veterani dell’esercito romano durante il I secolo d.C. Oltre a ospitare una delle poche biblioteche romane sopravvissute al deterioramento del tempo, a Timgad ci si può letteralmente immergere nella vita dell’antico Impero: percorrendo le strade che innervavano i mercati, sedendosi ad ammirare il foro, e passeggiando sotto gli archi dell’antico teatro.

Immagini: Copertina | 1 | 2 | 3 | 4