Alla scoperta dei fiordi norvegesi: guida ai più belli

Alla scoperta dei fiordi norvegesi: guida ai più belli

Cosa sono i fiordi? La migliore destinazione incontaminata al mondo secondo il National Geographic, un braccio di mare che si insinua nella costa secondo l’etimologia del termine (dal norvegese fjord, islandese fjörður che significa approdo, collegato a fara andare, viaggiare).
È proprio in Norvegia è registrata la più alta concentrazione di fiordi, un vero e proprio capolavoro della natura dove l’acqua salata sommerse le vallate a U lasciate dopo il ritiro dei ghiacciai.

I fiordi sono molto profondi nei tratti centrali, ad esempio il Sognefjord è il più profondo della Norvegia con i suoi 1.308 chilometri di profondità, questo permette la navigazione di grandi navi che offrono la possibilità unica di ammirarne tutta la bellezza a pochissima distanza.
La natura ai confini dei fiordi è incontaminata e rigogliosa, i terreni sono fertili e nel mese di maggio è possibile trovare i frutteti in fiore lungo l’Hardangerfjord che regalano un’atmosfera ancora più suggestiva e magica al paesaggio.

Per la loro incredibile storia e bellezza il Geirangerfjord e il Nærøyfjord, sono stati inseriti dall’UNESCO nella Lista dei Siti Patrimonio Mondiale dell’Umanità, grazie alla magnificenza delle cascate (le più famose sono le Sette Sorelle) e per gli incredibili paesaggi. Ecco qualche dettaglio interessante sui fiordi più famosi, dove e come visitarli e cosa vedere, come riporta dettagliatamente il sito VisitNorwey.com.

Il Geirangerfjordfamoso per le alte montagne dalle vette innevate, le incredibili cascate e la vegetazione lussureggiante. Si trova a nord nella Norvegia dei fiordi, a circa 100 kilometri da Ålesund. Tra le attività consigliate:

  • Crociere e viaggi di sightseeing nel Geirangerfjord
  • I famosi punti d’osservazione Ørnevegen, Dalsnibba e Flydalsjuvet
  • Il Centro Geiranger

Per la notte gli hotel panoramici consigliati sono l’Hotel Union Geiranger, l’Hotel Utsikten e l’Hotel Panoramico Juvet.

Geirangerfjord

L’Hardangerfjord – noto soprattutto per i frutteti in fiore in primavera, il ghiacciaio Folgefonna e la cascata Vøringsfossen, si trova nella contea di Hordaland sulla costa occidentale. Ecco le attività consigliate:

  • Un’escursione sul ghiacciaio Folgefonna
  • La Strada Turistica Nazionale dell’Hardanger
  • La cascata Vøringsfossen
  • La baronia a Rosendal

Puoi visitarlo con una crociera nel fiordo che parte e torna a Norheimsund, e si ferma nei villaggi di Herand, Utne, Lofthus, Kinsarvik, Ulvik ed Eidfjord con tragitto da Voss e Bergen in autobus.

Un’altra opzione è l’Hardangerfjord Express da Bergen a Rosendal. Altrimenti ci sono viaggi guidati nel fiordo a bordo della MS Peer Gynt attraverso il canale Fyksesund fino all’antico borgo di Botnen.

Per dormire ci sono diverse opzioni tra hotel, rifugi e campeggi, tra questi: l’Hotel Utne e Il Faro Ryvarden.

Hardangerfjord

Il Lysefjord –  è noto per la catena montuosa del Kjerag e per il Preikestolen (Pulpito). Situato vicino a Haugesund e Stavanger, a sud nella Norvegia dei fiordi. Tra le attività consigliate

  • Un’escursione fino al Preikestolen
  • Esplorare il monte Kjerag e provare a salire sul Kjeragbolten
  • Guidare sulla Lysevegen

Il Pulpito è la più famosa attrazione del Ryfylke e attira ogni anno migliaia di turisti. Questa incredibile catena montuosa piatta di circa 600 metri quadrati che si formò molto probabilmente durante lo scioglimento dei ghiacci 10.000 anni fa, domina il Lysefjord da 604 metri di altezza.

Per dormire puoi scegliere tra i rifugi di montagna nei pressi di Preikestolen fjellstue, o bed&breakfast come quello di Hauane, che anticamente era un’azienda agricola, o perché no in una spettacolare fattoria restaurata come l’Hotel Høiland Gard Farm.

Lysefjord

Oltre al National Geographic anche il Chicago Tribune ha incluso i fiordi norvegesi nella lista delle Sette Meraviglie della Natura.