Questo surfista ha fotografato le onde ghiacciate del Massachusetts

Questo surfista ha fotografato le onde ghiacciate del Massachusetts

Ti è mai capitato di vedere un luogo in cui le temperature sono talmente basse da far congelare l’acqua del mare? In questi giorni nel Massachusetts, Stati Uniti, il freddo è stato tale da creare delle onde fatte di ghiaccio.

A documentare il fenomeno è stato il fotografo Jonathan Nimerfroh, da sempre appassionato di surf, che sul suo profilo Instagram ha caricato una serie di immagini che testimoniano l’aspetto che ha l’oceano quando è ricoperto di ghiaccio.

[advertise id=”hello-amazon”]

Già nel 2015 Nimerfroh aveva scattato delle foto del genere, caricandole in rete, e le sue immagini avevano fatto il giro del mondo. La foto che apre questo articolo, è stata infatti riproposta da varie riviste online, suscitando un certo interesse.

Le onde dell’oceano sembrano cristallizzate, come se il ghiaccio avesse trasformato la superficie in un deserto azzurro. “Sono sempre stato ossessionato dall’oceano e ho sempre praticato il surf”, ha dichiarato il fotografo. “Per questo motivo mi è sembrato naturale unire questa passione alla fotografia”.

Unseen Slurpee Waves #2

A photo posted by Jonathan Nimerfroh (@jdnphotography) on

Gli esperti hanno cercato quindi di chiarire l’entità del fenomeno, e di spiegare per quale motivo questo raffreddamento estremo dell’acqua marina non avvenga ovunque. A quanto pare, l’acqua del mare congela solo a temperatura più basse dei -2 gradi, perché le molecole di sale interferiscono con la formazione di cristalli di ghiaccio. Il congelamento, però, avviene solamente quando il mare è calmo: quindi nelle zone in cui le correnti marine sono frequenti, non è possibile assistere a questo fenomeno.

La maggior parte di queste foto sono state scattate vicino alla sua casa, sull’isola di Nantucket, dove ogni anno nei mesi invernali l’acqua assume questo aspetto.

Unseen Slurpee Waves #4

A photo posted by Jonathan Nimerfroh (@jdnphotography) on

È uno spettacolo che il fotografo ha cercato di immortalare in diversi momenti: durante l’incresparsi di un cavallone particolarmente alto, o nel momento della risacca, quando ritirandosi le onde creano degli avvallamenti ghiacciati.

Call it home.

A photo posted by Jonathan Nimerfroh (@jdnphotography) on

Talvolta la superficie sembra composta da un unico blocco di giacchio, con la schiuma che sembra fatta di neve; mentre in altre sembra ricoperta da tante schegge che si muovono all’unisono seguendo la mareggiata.

Slurpee Waves! Prints available thru @samuelowen gallery. (203) 422-6500

A photo posted by Jonathan Nimerfroh (@jdnphotography) on

Immagini: Copertina