Il Grand Canyon Connector in bici: la più spettacolare delle piste ciclabili

Il Grand Canyon Connector in bici: la più spettacolare delle piste ciclabili

Se la Route 66 è per gli automobilisti la strada più conosciuta degli Stati Uniti, per i ciclisti c’è un itinerario altrettanto spettacolare. È il Grand Canyon Connector: 909 chilometri che uniscono la città di Cedar City nello Utah a Tempe, in Arizona.

route 66

Questa pista ciclabile attraversa paesaggi unici, primo fra tutti – e da qui il nome – il Grand Canyon, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1979, e il Parco Nazionale di Zion. Inoltre incrocia altre due grandi piste ciclabili: la Southern Tier che va dalla California alla Florida, e il Western Express che attraversa la California e raggiunge il Colorado.

Tutti e tre gli itinerari sono stati ideati e creati dalla Associazione Adventure Cycling, la più grande organizzazione cicloturistica degli Stati Uniti.
Puoi partire dallo Utah e entrare nel Parco Naturale Zion, in molte zone è vietata la circolazione delle macchine ma non quella della bici, che possono attraversare questo canyon lungo più di venti chilometri dove un tempo scorreva il Virgin River.
La prima città in cui si arriva è Kanab, città famosa perché in essa sono stati ambientati numerosi film western.
Attraversa il confine con l’Arizona e arrivi a Jacob Lake prima di addentrarti nel Gran Canyon, uno dei luoghi più magici del mondo, in cui si trova la gola scavata dal fiume Colorado.

Grand Canyon Navajo

Una delle possibilità che offre questo percorso è quella di incontrare l’etnia più popolosa dei nativi americani, i Navajo che in questa terra hanno la loro Riserva.
Usciti dal Gran Canyon si arriva a Prescott, una grande città e si prosegue su territori pianeggianti attraversando anche la città di Phoenix prima di giungere a Tempe, meta finale della pista ciclabile.
L’itinerario non è sempre adatto a ciclisti improvvisati a causa dei dislivelli e delle condizioni metereologiche. All’interno del parco non si incontrano molti punti di ristoro e di alloggio e bisogna avere comunque uno spirito avventuriero.
Per poter percorrere la pista nella sua interezza bisogna mettere in conto più o meno due settimane a seconda del proprio allenamento. Ma qualunque sia il livello di preparazione atletica una cosa è certa, attraversare il Gran Canyon Connector resterà una delle esperienze più indimenticabili della tua vita.