Isole Egadi, la bellissima estremità occidentale della Sicilia

Isole Egadi, la bellissima estremità occidentale della Sicilia

Favignana, Levanzo, Marettimo, Formica e Maraone. Sono rispettivamente i nomi leggendari delle tre isole, dell’isolotto e dello scoglio che compongono il bellissimo arcipelago delle Egadi, situato all’estremità occidentale della Sicilia. Raggiungibili facilmente dalla città di Trapani, sono un luogo perfetto dove poter passare le vacanze tra acque cristalline, calette naturali e fondali perfetti per gli amanti delle immersioni. Tralasciando l’isolotto e lo scoglio, ecco alcuni spunti su cosa poter fare nelle isole principali.

ISOLA DI FAVIGNANA

Soprannominata “la grande farfalla sul mare”, l’isola di Favignana è la più grande di tutto l’arcipelago. Per tuffarti in acqua qui hai tre possibilità: andare nell’attrezzato Lido Burrone, arrivare nella sabbiosa Cala azzurra, o raggiungere una delle varie calette rocciose che caratterizzano l’isola.

#relaxtime#residencemarcella#seaview#estate#favignana2017

A post shared by Raffaella Monti (@raffaella1284) on

Per un tour culturale, invece, si possono visitare il museo dell’ex stabilimento Florio, i castelli di Santa Caterina e San Giacomo, le cave di tufo, la zona archeologica di San Nicola, dove si trova il famoso “bagno delle donne” di epoca romana. Senza, poi, dimenticarsi di assaggiare i prodotti tipici e partecipare a una delle tante feste in spiaggia che vengono organizzate durante tutta l’estate.

ISOLA DI LEVANZO

Si tratta dell’isola più piccola dell’arcipelago, con una superficie di appena cinque chilometri quadrati. Insomma, un luogo perfetto in cui trascorrere le proprie giornate con calma. Nelle ore diurne si può andare a fare un bagno nelle spiagge Cala Fredda o Cala Minnola—entrambe situate nella parte sud-est dell’isola. Poi, visitare la Grotta del Genovese risalente al paleolitico-neolitico con graffiti e pitture sulle pareti, oppure fare un’immersione per visitare i relitti risalenti alle guerre puniche.

ISOLA DI MARETTIMO

Se l’isola di Levanzo è la più piccola delle Egadi, quella di Marettimo è la più distante. Nonostante il “centro” dell’arcipelago sia raggiungibile dalla terra ferma in circa mezz’ora, infatti, ci vogliono ben due ore di navigazione partendo da Trapani. Ma ne vale assolutamente la pena, soprattutto se sei un amante della mitologia: si dice che Marettimo sia proprio la famosa Itaca di Ulisse.

About two weeks ago?? #marettimo #vacanzeitaliane #summervibes

A post shared by ⚡️Marta Gattorna⚡️ (@m.artagattorna) on

Una volta arrivati, poi, si può iniziare con un tour culturale passeggiando tra le case romane, la chiesa bizantina eretta intorno al 1000-1100 d.C., per poi giungere fino al promontorio del castello di Punta Troia di epoca normanna, dove si possono scattare delle bellissime fotografie del panorama.

Altrettanto interessante è il tour che si può fare delle copiose grotte presenti nella costa, tra cui spicca “La Grotta del Presepio” costituita da formazioni rocciose levigate dall’acqua che sembrano delle vere e proprie statuine.

COME ARRIVARE E DOVE SOGGIORNARE ALLE ISOLE EGADI

Come ti abbiamo già detto, le isole Egadi sono in linea d’aria vicine a Trapani. Dal porto di questa città è possibile prendere un traghetto per fare dei tour guidati, oppure scegliere degli aliscafi se si vuole fare un giro in autonomia. In questo caso la durata del viaggio è di mezz’ora.

Esistono, però, dei traghetti anche per chi giunge da più lontano con partenza da Genova, Livorno e Palermo. Per quanto riguarda gli alloggi, invece, su Tripadvisor, AirbnbBooking trovi diverse dritte e soluzioni.

Immagine di copertina via Flickr